Contratti in scadenza, Salvini a Zingaretti: “Non lasci a casa gli 84 infermieri del Goretti”

Gli 84 infermieri non vedranno prorogato il contratto. Il leader della Lega scrive al presidente della Regione. Intervengono anche l'l'europarlamentare Adinolfi e il deputato Zicchieri

“Non lasciamo a casa chi ha lottato in prima linea con spirito di sacrificio e abnegazione mettendo a rischio anche la propria vita. Per questo invito la Regione Lazio e il suo presidente Nicola Zingaretti a un ripensamento a non lasciare a casa e stabilizzare gli 84 infermieri dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina”. 

Questo un estratto della lettera aperta che il segretario della Lega Matteo Salvini ha scritto al presidente della Regione Nicola Zingaretti. Il caso è salito alla ribalta nazionale anche dopo il servizio andato in onda ieri sera nel corso della trasmissione di Rete 4 “Stasera Italia”. Il contratto degli 84 infermieri è in scadenza, hanno raccontato alcuni di loro, senza possibilità di essere prorogato. 

“Faccio gli auguri ai nuovi infermieri che entrano secondo le procedure. Ritengo però, che dopo tre anni di servizio e soprattutto dopo aver affrontato questo mese difficilissimo, per gli 84 infermieri che si ritrovano senza lavoro può esserci un’altra soluzione. Dal rinnovo del contratto all’assorbimento in un’altra struttura pubblica. Non è giusto, né umano ringraziare questi coraggiosi infermieri con una lettera di licenziamento”. 

Adinolfi: "Trovare una soluzione di buonsenso"

"Dopo la lettera aperta del segretario nazionale della Lega Salvini al presidente della Regione Lazio Zingaretti spero si possa trovare una soluzione di buonsenso alla vicenda degli oltre 80 operatori del Santa Maria Goretti che saranno licenziati a giugno dopo aver portato avanti in prima linea la battaglia contro il Coronavirus ha dichiarato attraverso una nota l'europarlamentare della Lega di Latina - Matteo Adinolfi -. A loro voglio esprimere tutta la mia solidarietà per un trattamento ingiusto che non meritano. Chi in queste settimane, a scapito della propria salute e mettendo a repentaglio la propria vita, merita la massima considerazione da parte delle Istituzioni. Mi unisco dunque all'accorato appello di Salvini perché la Asl di Latina e il presidente della Regione Nicola Zingaretti trovino una soluzione che non lasci a casa chi si sta spendendo senza risparmiarsi in questa dura battaglia contro il coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zicchieri: "Un ingiustizia sociale"

Sul caso è intervenuto oggi anche il deputato della Lega e responsabile del partito nel Lazio, Francesco Zicchieri. “In questo momento delicato per il Paese dove il governo inserisce nel decreto Cura Italia l'assunzione di medici e infermieri, non capiamo il perché nel presidio ospedaliero Covid del Santa Maria Goretti di Latina tra qualche giorno saranno licenziati, per scadenza di contratto, circa 80 tra medici e infermieri. E’ una vergogna e chiediamo a Zingaretti, che è non solo presidente della Regione ma capo del partito di maggioranza, il perché di questa ingiustizia sociale. Perché mandare a casa persone che per tre anni con grande passione e professionalità hanno fornito un lavoro importante nelle Asl e negli ospedali? Proprio in questo momento gli eroi non devono essere a tempo determinato ma indeterminato".

Infermieri in scadenza di contratto: interviene la Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento