menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizio idrico ad Itri: il punto in un incontro tra Comune e Acqualatina: investiti 500mila euro

Il sindaco Fargiorgio: “Continuiamo sulla strada della collaborazione, affinché la sinergia istituzionale possa condurre a un servizio sempre migliore, a favore della cittadinanza”

Incontro tra il Comune di Itri e la direzione tecnica di Acqualatina per fare il punto sull’avanzamento sulle opere di ammodernamento della rete idrica comunale e l’efficientamento del servizio idrico. In apertura d’incontro sono stati analizzati gli interventi già realilzzati, grazie a oltre 500 mila di euro di investimento, per poi passare alle opere in corso e future.

“Il grande obiettivo già raggiunto nel territorio comunale di Itri è la messa a sistema di tutta la rete idrica - si legge in una nota congiunta di Amministrazione e Acqualatina -. Partiti da una situazione iniziale priva di dati strutturali, è stata realizzata una mappatura puntuale dell’intera rete e un sistema dotato di un monitoraggio costante e in tempo reale che permette di verificare, in qualsiasi momento, i volumi di acqua immessi in rete, grazie all’installazione di impianti di telecontrollo automatizzati.

Al contempo, inoltre, si è intervenuti sul risanamento delle reti, sostituendo le tubature più ammalorate: sono stati già realizzati circa 3Km di nuove condotte in via Cescole, via Mezzabrino, via Mafai, via Calabretto, via Don Iallonghi, via Pirandello, via Padovani e via Sant’Apollonia”.

“Sono soddisfatto di quanto fatto sinora, continuiamo sulla strada della collaborazione, affinché la sinergia istituzionale possa condurre a un servizio sempre migliore, a favore della cittadinanza” ha affermato il sindaco Antonio Fargiorgio.

Il sistema verrà ora potenziato con opere di distrettualizzazione dell’intera rete comunale. La rete verrà così suddivisa in due macroaree, monitorate da altrettanti misuratori di portata già installati, che permetteranno di individuare con precisione i punti critici su cui operare e, al contempo, di ridurre i disagi in caso di interventi tecnici. I lavori si concluderanno nelle prime settimane del 2020.

“Queste attività, inoltre, verranno agevolate dalla raccolta di una serie di dati, da parte dei tecnici Acqualatina, che daranno vita a un modello idraulico per la rapida individuazione delle aree con problematiche maggiori, sia dal punto di vista delle perdite idriche che della gestione e la modulazione della pressione. È prevista, poi - prosegue la nota -, l’installazione di ulteriori due misuratori di portata in via Santa Lucia e via Cescole e di due valvole di regolazione di pressione in via Don Ernesto Iallonghi e in via Nazario Sauro. Questi interventi consentiranno di suddividere le due macroaree in quattro zone ciascuna monitorata in modo automatizzato, così da rendere sempre più precisa l’individuazione delle zone in cui operare e riducendo sempre più i disagi, in caso di interventi.

Infine, si procederà con la sostituzione di 400 metri di condotta in Via Matteotti e in parte di Via Sant’Apollonia. Questi interventi permetteranno di utilizzare al massimo delle possibilità la nuova condotta che collega via Appia a via Civita Farnese, già posta in opera”. In merito a questi ultimi interventi, il sindaco ha chiesto che i ripristini del manto stradale vengano effettuati immediatamente a ridosso della conclusione lavori, così da non arrecare disagi alla viabilità cittadini, ottenendo la piena disponibilità del Gestore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento