Aggressioni negli ospedali, i casi di Latina e Fondi: interrogazione del senatore Calandrini

L'esponente pontino di FdI interroga il ministro Giulia Grillo e chiede maggiori garanzie di sicurezza per lavoratori e pazienti

Un'interrogazione al ministro Giulia Grillo per scongiurare altri episodi di violenza negli ospedali. A presentarla è il senatore di Fratelli d'Italia Nicola Calandrini, in seguito ai recenti episodi di aggressione che nelle scorse settimane hanno coinvolto il personale medico-sanitario dell'ospedale Santa Maria Goretti di Latina e il San Giovanni di Dio di Fondi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alla luce del Protocollo ministeriale del 2005 -  spiega Calandrini - sarebbe importante conoscere se il ministero abbia attivato le procedure previste per individuare le cause che hanno contribuito al verificarsi dei gravi episodi, e quali misure sono state prese per evitare il ripetersi di altri casi simili. In tal senso, è necessario ricordare che il presidio di pubblica sicurezza dell'ospedale di Latina lamenta diverse criticità dovute al suo trasferimento dall'interno dei locali del pronto soccorso all'entrata dell'ospedale. Perciò è fondamentale sapere se esista un presidio costante delle forze dell'ordine che nel corso dell'intera giornata garantisca adeguata tutela dell'incolumità dei lavoratori e dei malati e anche quante siano le unità di personale in servizio. È inaccettabile, infatti, che un luogo che dovrebbe prestare cure ad ammalati e alleviarne le sofferenze, possa diventare terra di nessuno e di violenza gratuita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, i contagi tornano a crescere: 7 nuovi casi da nord a sud della provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento