rotate-mobile
Politica

Centrodestra riunito con Zaccheo: "Pronti alla sfiducia a Coletta"

Hanno vinto il ricorso al Tar sulle elezioni e in attesa dell'esito del ricorso dell'ex sindaco al Consiglio di Stato dichiarano già che metteranno fine alla consiliatura di Coletta

Si ricompatta il centrodestra di Latina intorno alla figura di Vincenzo Zaccheo e lo ufficializza alla vigilia dell'esito del ricorso dell'ex sindaco Damiano Coletta al Consiglio di Stato. Proprio ieri infatti Zaccheo, accanto ai segretari regionali e provinciali di Lega, Fratelli d'Italia, Udc e anche Forza Italia, ha voluto incontrare la stampa dando prova di una coalizione rinnovata e unita che ha a cuore "l'interesse della città". 

"Ripartiamo da un centrodestra rinnovato nello spirito - ha detto - insieme al quale voglio riportare avanti quel progetto di città ordinata, pulita, sicura, solidale, innovativa e produttiva: Latina va rigenerata. Spero di poter esercitare il ruolo di "Padre Nobile" al servizio della città e della coalizione politica che, unita, saprà amministrare, curare e sviluppare Latina, affinché il bene dei cittadini prevalga sempre sugli interessi e l'ambizione dei singoli. Lotteremo per restituire un sentimento di appartenenza, accompagnando la città verso il suo centenario”. A prescindere dunque da quella che sarà la sentenza del Consiglio di Stato i partiti hanno tutta l'intenzione di staccare la spina alla consiliatura di Damiano Coletta, che del resto non hanno mai nascosto di osteggiare fin dal suo insediamento. A prendere la parola è anche l'onorevole Paolo Trancassini di Fratelli d'Italia, che dopo aver elogiato l'operato di Zaccheo parla di "città umiliata dalla mala amministrazione" e ancora di "gravi errori di legge nelle ultime elezioni" e di "scheda ballerina" e dice con chiarezza che "a prescindere da come si pronuncerà il Consiglio di Stato, il centrodestra opterà per la sfiducia a Coletta".

La strada dunque sembra segnata. E lo conferma anche il coordinatore regionale di Forza Italia Claudio Fazzone, che ha sciolto la riserva sul suo appoggio a Zaccheo. “In questi mesi - ha esordito - abbiamo deciso di concedere al sindaco Coletta un periodo di prova. La nostra intenzione era quella di non tornare immediatamente al voto, bensì dare la possibilità all’amministrazione comunale di risolvere alcune problematiche e poi valutare il da farsi con il centrodestra. Ebbene, adesso la nostra decisione è presa. Vogliamo vincere le elezioni in queste 22 sezioni per governare questa città in maniera diversa, con orgoglio e cuore: in questo senso, chi meglio di Vincenzo Zaccheo? Ama fortemente Latina e Latina ha bisogno di una figura come la sua: chi si candida a sindaco infatti deve avere il coraggio di svolgere tale funzione, non delegarla ad altri. Il mio partito è coeso e fortemente vicino al candidato Zaccheo: vogliamo vincere per governare e lui è la persona migliore per farlo”.

Le stesse parole anche da parte del coordinatore regionale della Lega Claudio Durigon: “Siamo qui oggi per confermare la fine dell’era Coletta. Oggi inizia una nuova campagna elettorale e vogliamo che essa si concluda con la vittoria di Vincenzo Zaccheo. C’è bisogno di cambiamento e noi siamo pronti ad agevolarlo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra riunito con Zaccheo: "Pronti alla sfiducia a Coletta"

LatinaToday è in caricamento