Politica

Consorzi di bonifica dell'Agro pontino e del Sud pontino, un mare di finanziamenti

I 26 progetti presentati hanno ottenuto oltre un milione e 290mila euro destinati a interventi di efficientamento energetico

I Consorzi di bonifica Sud pontino e Agro pontino avranno a disposizione oltre 1 milione e 290mila  euro per finanziare i 26 progetti di efficientamento energetico presentati al POR FESR Lazio nel programma Lazio Green, progetti che una volta realizzati permetteranno di ridurre i livelli dei consumi e di tagliare gli sprechi.

“E’ una vittoria raggiunta grazie alla sinergia messa in campo da tutti i direttori, commissari e pèresidenti – spiega Sonia Ricci, commissario straordinario dei Consorzi di bonifica Sud Pontino e Agro Pontino e Presidente di ANBI Lazio  - e che ci ha permesso di lavorare all'unisono, presentando 26 progetti di alta qualità, che rispettavano tutti i criteri richiesti”.

I Consorzi Agro Pontino e Sud Pontino hanno presentato 3 progetti coadiuvati dalla Esco Italia S.r.l., e finanziati con oltre 1 milione e 294mila euro.  il Direttore Generale dei Consorzi di Bonifica Sud Pontino e Agro Pontino, l’Ing. Natalino Corbo, che ha dichiarato “Con i nostri ingegneri e tecnici, insieme alla Esco Italia – aggiunge il direttore generale dei Consorzi di Bonifica Sud Pontino e Agro Pontino Natalino Corbo,- sono stati effettuati Audit con Analisi Energetica, di siti e impianti irrigui collettivi, al fine di valutare la fattibilità tecnica ed economica di interventi di riqualificazione energetica, nonché di supporto all'Energy Management, grazie ai quali abbiamo individuato gli impianti presso i quali erano registrati i maggiori consumi di energia elettrica e per cui abbiamo individuato soluzioni progettuali finalizzate ad un efficientamento energetico con l'ottica di ridurre l'onere contributivo a carico dei contribuenti”.

Per l'impianto irriguo Centrale di Piegale del Consorzio di Bonifica Agro Pontino  è prevista la sostituzione del quadro generale in media tensione, l'installazione di nuovi trasformatori in resina, la messa in posa di un quadro automatico di rifasamento per bassa tensione, l'installazione di un sistema di gestione e controllo da remoto e la sostituzione di 3 motori elettrici asincroni ad alta efficienza.

Nell’impianto irriguo Portella del Consorzio di Bonifica Sud Pontino verranno installati un quadro elettrico MT, nuovi trasformatori e un quadro automatico di rifasamento a bassa tensione, oltre alla messa in posa in opera di 2 nuovi motori da 37 KW con relativi inverter.

Presso l’impianto irriguo Settecannelle del Consorzio è stata progettata l’installazione di nuovi trasformatori, di un quadro automatico di rifasamento per bassa tensione, di un sistema di monitoraggio e controllo da remoto e la posa in opera di 2 motori da 250 con relativi inverter.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzi di bonifica dell'Agro pontino e del Sud pontino, un mare di finanziamenti

LatinaToday è in caricamento