Venerdì, 12 Luglio 2024
Politica

Elezioni a Latina, Vittorio Sgarbi e Annalisa Muzio in campo per Matilde Celentano

La candidata sindaca del centro destra per le prossime amministrativa ha ufficializzato il sostegno del sottosegretario e della lista 'Fare Latina'

E’ stata presentata oggi, 1 aprila, l’adesione al progetto di “Matilde Celentano sindaco di Latina” da parte dell’onorevole Vittorio Sgarbi e di Annalisa Muzio di Fare Latina. Presente all’evento anche il senatore Nicola Calandrini. 

 “Parte da qui oggi il pieno sostegno di Fare Latina a Matilde Celentano – ha dichiarato la Muzio - La nostra sarà una squadra che vuole dare risposte alla città che al momento è ferma e immobile. La scommessa la facciamo sulla donna, sulla persona, ma soprattutto sul programma. Matilde sarà il nostro sindaco e ci guiderà: abbiamo la possibilità unica di avere una filiera di governo di centrodestra”. 

Il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi è intervenuto al tavolo della conferenza da remoto, lanciando subito alcuni obiettivi per Latina: Latina capitale italiana della Cultura, la protezione Unesco per Latina come città di fondazione e lavorare per il Centenario. “La lista Rinascimento e Fare Latina unite, insieme a Matilde Celentano sindaco possono puntare sullo stretto rapporto tra politica e cultura – ha dichiarato il sottosegretario - Sono felice di far parte della coalizione”. Da parte di Sgarbi lo slancio per il progetto di aprire una sede distaccata del MAXXI a Latina.

“E’ un onore avere Vittorio Sgarbi come capolista - ha dichiarato Celentano che ha presentato ufficialmente la nascita della lista “Matilde Celentano Sindaco” insieme a Rinascimento e Fare Latina - Cultura, arte, e molto altro, saranno i punti di riferimento di un viaggio la cui meta è la Latina del terzo millennio – ha continuato -  Il nostro intento è quello di fare di Latina una città culturalmente viva, creativa ed europea. Valorizzeremo ancor più la rete culturale delle città di Fondazione. Cura, valorizzazione e attenzione – ha spiegato ancora saranno dedicate, in primo luogo, alle strutture culturali già esistenti: i teatri, il D’annunzio, il Cafaro e il Ponchielli, e il piccolo teatro ‘nascosto’ nel Palazzo della Cultura. Il museo Cambellotti merita nuova vita e un pensiero speciale va alla nostra Pinacoteca, ricca di opere preziose lasciate nel dimenticatoio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Latina, Vittorio Sgarbi e Annalisa Muzio in campo per Matilde Celentano
LatinaToday è in caricamento