Gara per il servizio di igiene urbana, il Tar dà nuovamente ragione al Comune

La De Vizia Trasnfer aveva impugnato per l'ennesima volta gli atti dell'annullamento del bando ma il ricorso è stato respinto

L’amministrazione comunale di Latina ha vinto un’altra battaglia della guerra amministrativa con la De Vizia Transfer relativa alla gara per l’affidamento del servizio di igiene urbana.

Con una sentenza pubblicata oggi, infatti, il Tar ha respinto il nuovo ricorso con il quale la spa chiedeva l’annullamento della determina del 20 maggio 2019, atto con il quale il Comune, ripronunciandosi in sede di autotutela, confermava l’annullamento d’ufficio della gara per l’affidamento del servizio di igiene urbana. De Vizia, nel 2016 aveva presentato la propria offerta per il bando per la gestione del servizio di igiene urbana, bando poi annullato perché l’amministrazione aveva scelto di gestire il settore attraverso una propria azienda speciale, la Abc. Una scelta che aveva spinto la spa a impugnare gli atti al Tar uscendo però sconfitta a vedendosi dare ragione dal Consiglio di Stato per un vizio secondario. Poi, a luglio dello scorso anno, il Consiglio di Stato pronunciandosi sullo stesso atto  aveva riconosciuto la legittimità degli atti amministrativi che hanno accompagnato la costituzione dell’azienda speciale e l’assegnazione del servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi il Tar ha nuovamente dato ragione al Comune sulle modalità di annullamento della gara. Soddisfazione viene espressa dal sindaco Damiano Coletta per l’esito favorevole “l’ennesimo – sottolinea - di quest’ultima sentenza su ABC che ancora una volta testimonia il buon operato dell’amministrazione in funzione degli interessi della collettività. Una scelta, quella dell’azienda speciale, che, pur nella consapevolezza di un rallentamento del cronoprogramma previsto, rappresenta un’occasione per la nostra città, in particolare per le future generazioni che potranno beneficiare di uno strumento che apre prospettive in funzione del bene comune. Con l’occasione voglio complimentarmi con i legali dell’Ente e con tutti i nostri uffici che hanno seguito la complessa istruttoria della vicenda».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento