rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

Mercato annonario, Ranieri (Lbc): "Subito un bando per la ristrutturazione e la gestione"

L'ex assessore e ora consigliere comunale di Latina ripercorre le tappe della vicenda e spiega: "Il contraente deve realizzare l'opera e gestire tutto senza oneri aggiuntivi per il Comune"

Chiarezza sul mercato annonario di Latina. Sul caso interviene Emilio Ranieri, ex assessore e ora consigliere comunale, che ripercorre le tappe della vicenda ricordando che a giugno 2018 il Comune aveva vinto il ricorso contro una società che nel 2011-2012 aveva presentato un project financing che non ha avuto seguito. "La società  - spiega il consigliere di Lbc - pretendeva il pagamento di costi, probabilmente legati alla progettazione. Nel 2019 la Giunta comunale, con una propria delibera e riportando un indirizzo politico generale, ha avviato una collaborazione con la Regione Lazio e in modo particolare con l’ente regionale competente sulla questione agroalimentare: l’Arsial. Lo scopo di questa collaborazione era di portare avanti il progetto di una “Città del Gusto” dove alla vendita dei prodotti si abbinava l’attività di ristorazione in varie forme, e quindi la valorizzazione dell’enogastronomia locale. Lo studio prevedeva vari scenari con diversi impegni economici. La proposta si è però scontrata con la necessità di riportare gli operatori economici che sono, in questo momento, nell’attuale sede dell’ex Consorzio Agrario: oltre che una promessa fatta agli operatori, si tratta di un indirizzo politico chiaro che ci siamo dati a monte. Altri imprenditori hanno elaborato un progetto (commissionato allo studio WiseDesign) che è stato presentato all’amministrazione a luglio 2021. Quel progetto - puntualizza - merita il plauso di aver messo a fuoco alcuni aspetti rilevanti: ad esempio quelli relativi ad aspetti adiacenti al mercato annonario, come la mobilità, il verde, i parcheggi”.

Sulle prossime azioni, Ranieri non ha dubbi: è necessario trovare un promotore, tramite bando pubblico, che finanzi la ristrutturazione del mercato annonario: “La scelta, che deve arrivare per mezzo di un avviso pubblico - spiega ancora - deve ricadere su un contraente che sappia realizzare l’opera e gestire tutto senza oneri aggiuntivi per il Comune oltre quelli (eventuali) previsti nel Piano Economico e Finanziario. Senza dimenticare poi, che il rapporto con Arsial può diventare strategico nella misura in cui l’ente regionale decida di partecipare, con risorse proprie, per allestire e gestire gli spazi. Si allenterebbe così l’onere degli investimenti da parte dei privati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato annonario, Ranieri (Lbc): "Subito un bando per la ristrutturazione e la gestione"

LatinaToday è in caricamento