Lunedì, 15 Luglio 2024
Il caso

Manca l'acqua, i residenti di Piazzale Edison esasperati: "Dall'amministrazione nessuna risposta"

L'ennesima segnalazione arrivata dal comitato spontaneo e una richiesta di incontro alla sindaca senza riscontro: "A rischio la salute e la qualità di vita"

Un grido di allarme all'amministrazione comunale di Latina da parte del comitato spontaneo di Piazzale Edison. Resta infatti ancora senza risposte la richiesta di incontro inviata il 10 aprile dai residenti alla sindaca Matilde Celentano e sottoscritta da più di 150 firme. 

"La situazione - spiega il comitato - sta precipitando ogni giorno di più, mettendo a rischio la salute e la qualità di vita dei residenti del Piazzale. I continui disservizi nell'erogazione dell'acqua da parte di Acqualatina stanno rendendo la vita nel quartiere sempre più difficile e invivibile. Abbiamo cercato di portare la nostra voce all'amministrazione, ma fino ad ora siamo stati ignorati. È inaccettabile che le nostre richieste di aiuto e di risposte rimangano inevasi. Ne va della nostra salute e del nostro benessere. Durante un incontro del comitato spontaneo nel Piazzale, abbiamo avuto il supporto del presidente Vittorio Nardin e del vicepresidente Gianni Frison del centro sociale di Podgora. I consiglieri di Latina Bene Comune - spiegano ancora i residenti - hanno sollecitato più volte una commissione urbanistica per capire come sta procedendo l’amministrazione, senza riscontro mentre il Movimento Cinque Stelle ha presentato un question time sul tema che ugualmente non ha ottenuto risposte soddisfacenti dall'assessore Muzio".

"Non possiamo più rimanere in silenzio di fronte a questa situazione. Chiediamo un intervento immediato dall'amministrazione comunale di Latina e sollecitiamo una risposta tempestiva alla nostra richiesta d'incontro. Se necessario, organizzeremo il prossimo incontro direttamente sotto il municipio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca l'acqua, i residenti di Piazzale Edison esasperati: "Dall'amministrazione nessuna risposta"
LatinaToday è in caricamento