rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
In Comune

Latina nel Cuore: “Noi coerenti al mandato ricevuto. Lo stallo politico-amministrativo dipende da altri”

La replica dei consiglieri Zaccheo, Scalco, Iavarone e Faticoni dopo la decisione di Pagliari di lasciare la lista e approdare nel Gruppo Misto

Non si è fatta attendere la replica dei consiglieri di Latina nel Cuore, Vincenzo Zaccheo, Renzo Scalco, Dino Iavarone, Mario Faticoni dopo la decisione di Alessio Pagliari di lasciare la lista ed entrare a far parte del Gruppo Misto in Consiglio comunale. Una scelta, commentano i quattro consiglieri, che se umanamente provoca dispiacere, politicamente va condannata.

“Al contrario, di quanto Alessio Pagliari dichiara, non è Latina nel Cuore responsabile dell’immobilismo che domina, ad oltre due mesi dalle elezioni, tutta l’amministrazione Comunale. Non è Latina nel Cuore responsabile della mancata nomina delle Commissioni. Non è “Latina nel Cuore responsabile se la città è ancora priva di una Giunta di governo orfana di deleghe strategiche, una fra tutte: l’urbanistica. Non è Latina nel Cuore responsabile e artefice di tatticismi e fughe in avanti alla ricerca di possibili accordi provinciali e regionali che nulla hanno a che vedere con il bene della città. Non è Latina nel Cuore responsabile di coloro che, alla chiarezza e al confronto politico programmatico, prediligono rapporti preferenziali e direzionali con Damiano Coletta.

Latina nel Cuore - concludono i quattro consiglieri - rimane fedele all’impegno che, insieme al centrodestra, Pagliari compreso, aveva assunto con i propri elettori in campagna elettorale: alternativi a Coletta. Restiamo coerenti al mandato ricevuto, senza nessuna confusione e tentazione di compromissione verso chi, privo di un orizzonte di senso, ricerca stampelle per un tempo di governo già scaduto”.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina nel Cuore: “Noi coerenti al mandato ricevuto. Lo stallo politico-amministrativo dipende da altri”

LatinaToday è in caricamento