Politica

Rinnovo nella Giunta Coletta: entrano Caprì, Di Francia e Proietti

Questa mattina le presentazioni ufficiali dei tre nuovi membri dell'esecutivo di Latina che prenderanno le deleghe alle Attività Produttive, Cultura e Bilancio

Non un rimpasto di giunta ma piuttosto un "rinnovo". Così il sindaco di Latina Damiano Coletta ha presentato i nuovi componenti della squadra di governo che prendono il posto di Antonella Di Muro, Giulio Capirci e Felice Costanti. I tre nuovi assessori, presentati ufficialmente questa mattina, sono Silvio Di Francia, al quale va la delega alla Cultura, Sport e Turismo, Giulia Caprì che guiderà le Attività produttive e Gianmarco Proietti, che assume invece la delega al Bilancio, Tributi e Pubblica istruzione. 

"Esprimo la mia più profonda e sincera gratitudine a coloro che lasciano questo incarico - ha esordito il primo cittadino - Ho fatto fatica a mettere da parte la sfra emotiva, ma l'allenatore deve scegliere. Con Giulio Capirci, Felice Costanti e Antonella Di Muro ho condiviso l'ideazione e la gestazione di Latina Bene Comune. Il loro è stato un lavoro complesso di bonifica, non facilmente percepito in superficie. Ma è anche grazie a loro se siamo arrivati ad essere una città nuova". Il sindaco ha ricordato i nuovi traguardi raggiunti ad esempio nel Trasporto pubblico locale, con il nuovo affidamento che partirà il 1° luglio. "Questo libro sta cambiando, al di là dell'ironia di qualcuno - ha aggiunto - Latina continua ad essere vista come una città che ha fatto grandi cambiamenti nell'ambito della legalità e dela capacità di presa di distanza dalle mafie".

Ecco nel dettaglio il curriculum dei nuovi assessori della Giunta Coletta.

Giulia Caprì

E' nata nel 1961. Laureata in Giurisprudenza, è stata responsabile del servizio Politiche del lavoro per il ministero del Lavoro nella sede di Latina. E' stata ispettore del lavoro e coordinatrice amministrativa, contabile e giuridica. Per tre anni ha esercitato la professione di avvocato ed ha maturato esperienze anche di docenza.

Silvio Di Francia

Il sindaco lo ha definito un "giocatore di esperienza". E' originario di Cittàducale, in provincia di Rieti, ed è nato nel 1954. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista e ha collaborato con Radiotre. Nel 2001 ha assunto la carica di coordinatore della maggioranza con il sindaco Veltroni ed è stato poi nominato presidente di Zètema. òa società della Capitale per i progetti culturali e la gestione del sistema museale. Dal 2006 al 2008, con il secondo mandato Veltroni, è stato assessore alle Politiche culturali del Comune di Roma. Dal 2008 al 2010 è stato consulente sui temi culturali per la presidenza della Regione Lazio.

Gianmarco Proietti

E' nato nel 1970 ed è laureato in matematica. Ha lavorato presso l'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia e docente di matematica finanziaria presso la Sapienza di Roma. Dal 2003 viene assunto come docente di matematica dall'istituto salesiano Pio XI di Roma dove resta fino al 2016, anno in cui entra di ruolo. E' stato inoltre membro della Consulta nazionale per i problemi sociali e il lavoro della Conferenza episcopale italiana. A Latina è socio fondatore e presidente dell'associazione MicroMacro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovo nella Giunta Coletta: entrano Caprì, Di Francia e Proietti

LatinaToday è in caricamento