rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Politica

Lbc, approvato il nuovo statuto. Ortu La Barbera: "Pronti a ripartire, con più radicamento nel territorio"

La segretaria del movimento: “C’è ancora molto da fare, conosciamo bene i nostri punti di forza e quelli di debolezza. Il confronto ci dà nuova forza e consapevolezza. È da qui che bisogna ripartire per metterci al servizio della nostra città"

Latina Bene Comune approva il nuovo statuto del movimento. “È stata la revisione statuaria più partecipata nella storia del movimento - ha spiegato la segretaria Elettra Ortu La Barbera - Decine e decine di persone, tra consiglio generale e commissione statuto, hanno partecipato a quella che è, ad oggi, la più grande operazione di ristrutturazione per Latina Bene Comune”.

“Abbiamo cercato di seguire un filo logico – spiega la Segretaria - un filo lungo il quale, dal 2016 ad oggi, si è costruita l’identità di un movimento che è diventato quasi subito un movimento di governo. Un’esperienza, quella alla guida politica e amministrativa di Latina, che ci ha investiti di oneri e responsabilità non indifferenti e che ci ha portati a perseguire risultati importanti, che resteranno nella storia della città. Un’esperienza che ha anche accelerato il processo di crescita di una realtà civica che adesso dialoga con altre forze politiche civiche e partitiche. È dalla maturità assunta negli ultimi sei anni, e dalla consapevolezza dei valori che ci contraddistinguono fin dal primo giorno, che dobbiamo andare avanti. Penso alla legalità, l’equità, l’inclusione, la partecipazione attiva, i diritti civili, la giustizia sociale e quella ambientale”. All'interno di Lbc si è cercato di dare maggiore forza a tutte le componenti e gli organi interni, al consiglio generale e ai forum tematici e a Lbc giovani. "Abbiamo cercato di investire quest’ultimo organo - spiega ancora la segretaria La Barbera - che decisivo è stato alle elezioni del 2016, di nuova linfa. Conferendogli maggiore peso decisionale e rimpolpandolo con l’ingresso di nuove figure. Quello che ci auguriamo è che da lì possa nascere la futura classe dirigente di Lbc e della città. Altro organo su cui puntiamo molto è quello dei presidi locali. Bisogna essere obiettivi: non siamo stati capaci di avere un reale radicamento sul territorio e, forse, di parlare un linguaggio comprensibile a tutti i cittadini. I prossimi anni dovranno essere decisivi per ridurre questo gap”.

“C’è ancora molto da fare – conclude – conosciamo bene i nostri punti di forza e quelli di debolezza. Il confronto franco e schietto tenutosi in assemblea ci dà nuova forza e consapevolezza. È da qui che bisogna ripartire: uscire dall’autoreferenzialità e metterci, unitamente e convintamente, al servizio della nostra città e della nostra comunità. Solo così, potremo continuare ad essere decisivi all’interno del dibattito politico cittadino. Solo così potremo confermarci come la terza forza politica di Latina, se non addirittura migliorarci. Siamo pronti a ripartire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lbc, approvato il nuovo statuto. Ortu La Barbera: "Pronti a ripartire, con più radicamento nel territorio"

LatinaToday è in caricamento