Piano industriale di Abc in Consiglio il prossimo 5 agosto: scoppia la polemica

Critico l'atteggiamento dell'opposizione che giudica una forzatura l'aver inserito il punto all'ordine del giorno della prossima assise. La replica di Lbc

Approderà in Consiglio comunale il 5 agosto il piano industriale dell'azienda speciale Abc. "Un atto importante - spiegano i consiglieri di maggioranza - che, se approvato, consentirà all'azienda speciale di iniziare ad investire per realizzare tutti gli obiettivi per i quali è nata e consentire agli operai di lavorare in condizioni migliori. Tuttavia in questo quadro non possiamo fare a meno di notare che, di nuovo, da parte di alcune opposizioni arrivano commenti e atteggiamenti poco costruttivi. Alcune minoranze infatti disertano la capigruppo: questo - proseguono i consiglieri di Lbc - non rende onore al ruolo di consiglieri comunali. Non presentarsi alle riunioni della capigruppo significa infatti delegare tutta l'agenda politica alle sole forze che vi partecipano, salvo poi criticare le scelte che vengono attuate. Un atteggiamento che non fa bene al dialogo e alla democrazia".

Sull'inserimento del piano industriale nel prossimo consiglio comunale aveva avuto un atteggiamento critico anche il consigliere Olivier Tassi. E anche a lui Lbc replica: "Il piano industriale di Abc è un passo fondamentale, atteso da tutti e elaborato in mesi di lavoro congiunto tra uffici comunali e azienda; in due commissioni, alla presenza di assessori, vertici aziendali e tecnici comunali, sono stati analizzati nel dettaglio tutti i particolari, è stato possibile chiarire dubbi facendo domande e consultando le carte; lo stesso consigliere era presente: come può parlare di piano industriale a "scatola chiusa"? A noi sembra piuttosto che ormai si cerchi solo visibilità. I continui attacchi a discredito di una realtà come Abc, oggi ancora con tanti difetti e che deve migliorare sicuramente, sembrano essere diventati l'unica preoccupazione di alcune minoranze, le quali però portano in tavola ben poche argomentazioni di sostanza. Un fatto che ci induce a rafforzare la nostra opinione sulla bontà del progetto". 

Altro attacco anche contro il presidente del consiglio comunale Massimiliano Colazingari, sempre relativo all'ammissione del punto all'ordine del giorno nel Consiglio del 5 agosto: "Prima si gridava ai ritardi del piano industriale - dicono i consiglieri di maggioranza - oggi che il piano c'è ed è stato esaminato anche in sede istituzionale ed approvato, si chiede di rinviare. Dov'è la coerenza di questo comportamento? La città chiede una risposta in tema di rifiuti, che noi vogliamo dare, e di cui vogliamo renderla orgogliosa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento