rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Politica

Primarie, sfida aperta nel centrosinistra: i candidati sono Fiore, Coletta e Cosignani

Oggi, 22 marzo, la presentazione ufficiale. De Amicis ritira la candidatura

Trovata la quadra sulle primarie di coalizione, Lbc, Pd e Per Latina 2032 presentano i tre candidati in corsa. Dieci giorni circa di campagna elettorale, poi il 2 aprile prossimo il popolo delle primarie decreterà chi fra Damiano Coletta, Filippo Cosignani e Daniela Fiore sarà il candidato sindaco di Latina per il centrosinistra alle elezioni comunali del 14 e 15 maggio. Se Coletta si conferma la scelta di Lbc e Filippo Cosignani si presenta da indipendente, il nome di Daniela Fiore è quello espresso dalla quota maggioritaria del Pd che ha fatto fare un passo indietro prima a Marco Fioravante e poi, notizia ufficializzata nelle ultime ore, anche a Enzo De Amicis. Quest'ultimo infatti, pur avendo raccolto le firme per proporsi come candidato, ha deciso a poche ore dalla conferenza stampa di oggi, 22 marzo, di ritirarsi dalla competizione.

I dettagli delle operazioni di voto dovranno ancora essere definiti ma si sa già che la data stabilita per le primarie è quella di domenica 2 aprile, che i seggi saranno aperti dalle 8 alle 21 e saranno allestiti in diverse zone della città, coprendo dal centro alle periferie. I candidati dunque si sono presentati ufficialmente oggi, alla presenza del segretario comunale del Pd Leonardo Majocchi, del coordinatore di Latina 2032 Nazzareno Ranaldi e della segretaria di Lbc Elettra Ortu La Barbera. Tutti sottolineano in apertura l'importanza di inaugurare un percorso unitario, presentandosi alla città con un candidato e anche con un programma condiviso.

"L'unico posto in cui è possibile confrontarsi è questo - esordisce Cosignani - Quello che mi piacerebbe è che la prossima consiliatura sia quasi un'assemblea costituente di una città che deve rinascere. E' fondamentale che ci sia un progetto organico di sviluppo. Il programma è del sindaco ma va condiviso. La prima delibera che farei, se diventassi sindaco, riguarda proprio questo, una "visione" di città. Propongo dunque di andare a pescare tutte le migliori proposte avanzate negli anni precedenti e aprire un confronto. Sfidiamo poi in un dibattito l'altra parte politica e facciamo iniziare subito la campagna elettorale, a prescindere da chi sarà il candidato scelto".

"Siamo stati fra i primi a proporre le primarie per la scelta del candidato sindaco - spiega poi Daniela Fiore - Esprimo quindi un ringraziamento a chi, all'interno del Pd, ha fatto la scelta di responsabilità. E' importante rappresentare alla città un partito che è totalmente rinnovato. Abbiamo ora una compagnie costruita su idee nuove e rigenerate, diverse dalle logiche del passato. Ecco perché proponiamo un progetto credibile e spunti importanti. Quello che immaginiamo è una città vivibile, a misura di bambino, di anziani, di giovani, di lavoratori. A misura di donna. L'idea di una candidatura di genere non è di moda, come ha detto qualcuno, ma di sostanza".

Conclude le presentazioni l'ex sindaco Damiano Coletta, che coglie anche l'occasione per ricordare ancora una volta l'ex assessore alla Cultura Silvio Di Francia, recentemente scomparso. Poi, passa subito a spiegare le ragioni delle primarie: "E' giusto questo step - dichiara - perché stiamo vivendo un periodo storico in cui c'è bisogno dell'unità di chi è portatore di valori che riteniamo fondanti, come il rispetto dell'ambiente e la tutela dei diritti. Ecco perchè intorno a questo tavolo c'è una competizione sana e sportiva. Mi piace sempre usare metafore calcistiche: chi gioca titolare gioca per tutti. La mia non è stata scelta semplice. Inizialmente non ero disponibile, ma la gente ed Lbc mi hanno spinto a ricandidarmi facendo leva sul senso di responsabilità. Metto a disposizione questo. L'esperienza acquisita in questi due anni, le cose fatte, il cambiamento nel concetto di comunità e anche i miei errori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie, sfida aperta nel centrosinistra: i candidati sono Fiore, Coletta e Cosignani

LatinaToday è in caricamento