rotate-mobile
L'interrogazione

Caso cooperative, conclusa l'istruttoria: liquidazione coatta per Karibu, scioglimento per Aid

Le proposte avanzate dopo l'analisi della documentazione da parte degli ispettori. Il ministro Adolfo Urso risponde alle interrogazioni di FdI

Liquidazione coatta e scioglimento. Sono le due proposte avanzate dal ministero delle Imprese e del Made in Italy rispettivamente per la cooperativa Karibu e Aid di Latina, entrambe finite al centro di una recente inchiesta giudiziaria che vede indagata la presidente Marie Terese Mukamitsindo. A spiegarlo è stato il ministro Adolfo Urso rispondendo a un'interrogazione sul caso sollevata da diversi parlamentari di FdI. Proprio nei giorni scorsi le sedi delle due coop sono state visitate dagli ispettori del ministero che hanno acquisito la documentazione necessaria ad analizzare il caso. "Come è noto, le citate cooperative di accoglienza migranti sono state oggetto di un'inchiesta da parte della procura di Latina, oltre che di ispezioni della prefettura di Latina, dell'ispettorato del lavoro e dello stesso Ministero che guido - ha detto Urso - È evidente dunque che tali vicende intercettano le competenze di più Ministeri. Le indagini giudiziarie sono tuttora in corso e riguardano temi investigativi diversi e complessi, tra i quali l'impiego dei fondi erogati, i rapporti con l'erario, i rapporti con i dipendenti e gli altri soggetti coinvolti". 

"Per quanto riguarda la cooperativa Karibu - ha specificato ancora il ministro - ieri si è conclusa l'istruttoria, culminata con la proposta di messa in liquidazione coatta amministrativa per eccessivo indebitamento e mi appresto a nominare i commissari liquidatori". Per quanto riguarda invece il consorzio Aid, il ministro ha riferito che "sono state riscontrate irregolarità non sanabili, gli ispettori hanno proposto lo scioglimento e la proposta sarà valutata con il procedimento previsto dalla legge". 

"Il ministero dell’Interno - ha aggiunto Urso - ha informato inoltre che la prefettura di Latina, negli anni dal 2017 al 2019, a seguito di 22 ispezioni - ha applicato circa 491.000 euro di sanzioni alla cooperativa Karibù. E che negli anni 2018-2022, a seguito di 32 ispezioni, sono state comminate sanzioni nei confronti di Aid per un ammontare complessivo di circa 38.000 euro''. L'Ispettorato del lavoro di Latina ha invece ricevuto 20 richieste di intervento, sempre riferite alle due cooperative in questione, e ha attivato la procedura conciliativa monocratica per il riconoscimento degli stipendi dovuti ai lavoratori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso cooperative, conclusa l'istruttoria: liquidazione coatta per Karibu, scioglimento per Aid

LatinaToday è in caricamento