Sabato, 13 Luglio 2024
Latina

Isola pedonale o Ztl? L'Udc: "Riportiamo il 'traffico' in centro"

Per il partito di maggioranza in questa fase di passaggio è necessario riaprire il cuore della città alle auto

L'attenzione della politica concentrata sul futuro della viabilità in centro: isola pedonale o ztl? Il dibattito resta tutto aperto, anche dopo la bocciatura, da parte della maggioranza in consiglio comunale, della mozione presentata dalle opposizioni per mantenere l'attuale isola pedonale. Sulla discussione interviene anche l'Udc, per voce del coordinatore provinciale Alessandro Paletta e dei consiglieri comunali Maurizio Galardo, Nicola Catani ed Emiliano Licata.

"Il nodo del centro storico di Latina e del suo utilizzo è una scelta strategica per il futuro della città  - si legge in una nota - Noi non approcciamo al problema con pregiudizi, ma in maniera pragmatica e riformista. Crediamo che sia di tutta evidenza il fallimento della mobilità totalmente pedonale in vigore ormai da anni. La soppressione del traffico veicolare si somma al decentramento di funzioni dal centro storico verso la periferia. Un decentramento che ha fatto venire meno molte ragioni di uso di questa parte della città. Il centro storico ha una residenzialità marginale, la funzione della formazione è stata completamente cancellata, vale lo stesso per la funzione finanziaria (Banca d'Italia, Agenzia delle entrate, chiusura di numerosi sportelli bancari). Gli uffici comunali sono stati 'espulsi dal centro', alcuni enti ridimensionati negli accessi del pubblico (Provincia, Camera di Commercio, Asl),  trasferite le commissioni tributarie. Senza interfaccia con il pubblico si sono trasferiti in periferia anche gli studi professionali, la mobilità da Latina verso la sua naturale area metropolitana è stata trasferita oltre la seconda circonvallazione (terminal bus). Il tutto con ricadute forti sulla funzione commerciale e di intrattenimento. Anche i soggetti erogatori di servizi hanno decentrato. Per questo crediamo in un progetto complessivo di rigenerazione di questa parte della città con la creazione di uno spazio pedonale servito da aree sosta, arredi, eventi, nuovi spazi commerciali (mercato annonario), implementazione delle attività ludico-culturali (musei, teatro). Una prospettiva strategica su cui lavorare".

"Nell'attesa della attuazione pratica di questa scelta c'è, forte, la necessità di passare da scelte rigide a scelte flessibili rispetto allo stato attuale. Serve un piano di breve e medio periodo - continua l'Udc - La nostra proposta, in questa fase, è la riapertura del centro storico al traffico veicolare dal lunedì al venerdì pomeriggio e chiusura nei festivi e nei fine settimana. E' necessario riportare traffico in centro, poi va attivato un piano di riallocazione di uffici pubblici, al fine anche di non lasciare abbandonato un patrimonio immobiliare di pregio (ex intendenza di finanza, catasto, mercato annonario). Una proposta in linea con quanto avviene in tutte le città italiane dove l'esigenza pedonale e ludica si concilia con la funzione commerciale e di servizi dei centri cittadini. Il centro storico di Latina non ha bisogno di "non scelte", di "scelte a metà", ma di una politica d'urto forte sia nella prospettiva di una isola pedonale servita sia nell'immediato con provvedimenti antidesertificazione!.

In questo specifico momento Il tutto chiuso non funziona, come non funzionerebbe il tutto aperto, ma l'apertura nei giorni feriali e la chiusura nei fine settimana sarebbe utile per avere il tempo necessario a fare del centro cittadino di nuovo il salotto buono della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola pedonale o Ztl? L'Udc: "Riportiamo il 'traffico' in centro"
LatinaToday è in caricamento