Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Senso unico tra Capoportiere e Rio Martino, Udc: "Si intervenga al più presto per rimuoverlo"

L'appello del commissario Tortorelli al Comune: "Occorre tutelare i cittadini e le attività per la prossima stagione estiva"

Dallo scorso settembre la strada lungomare che collega Capoportiere a Rio Martino è danneggiata a causa del crollo di alcuni cordoli della carreggiata sul lato che guarda verso la spiaggia, voragini che si sono create a causa delle piogge in prossimità delle discese a mare e che hanno costretto il Comune di Latina ad emettere un'ordinanza che limita il transito dei veicoli a una sola direzione di marcia. Ma con l'avvicinarsi della stagione estiva il problema andrebbe superato. 

"E' arrivato il momento di rivederequell’ordinanza  commenta il commissario provinciale dell'Udc Mario Donato Tortorelli - rimuovendoun senso unico che creerebbe enormi danni ai cittadini, a tutta la viabilità del lungomare, ma soprattutto aichioschi e alle attività commerciali di Borgo Grappa. L'ipotesi di un senso unico sulla strada tra Capoportiere e Rio Martino, impedendone il traffico a due sensi a cominciare dalla prossima stagione estiva, risulta infatti insostenibile. Creerebbe non solo enorme difficoltà ai bagnanti, dando inoltre vita a ingorghi sul tratto Capoportiere-Foce Verde e sulla strada Litoranea, in prossimità di Borgo Grappa, ma limiterebbe di molto anche la possibilità di raggiungere i chioschi situati sul lato “B” del litorale, nonché tutte le attività commerciali di Borgo Grappa".

"Per non parlare poi dei residenti, i quali sarebbero impossibilitati a percorrere la strada che da Capoportiere arriva al Borgo - continua il commissario dell'Udc - Perché non affidarsi ad un semaforo con senso alternato o temporizzato? Preso atto delle criticità della duna, chesta geologicamente decrescendo e della quale serviva il ripascimento già da anni, l’istituzione di un senso unico non sembra affatto la soluzione al problemae anzi, creerebbe solamente un ulteriore danno ai cittadini e alle attività". Il partito lancia dunque un appello al commissario straordinario del Comune e ai dirigenti,affinché venga fatto al più presto quanto in loro potere per non compromettere la prossima stagione balneare su quel tratto di litorale. Il lato “B” della Marina costituisce un vero e proprio gioiello a livello naturale, ambientale e paesaggistico e lo sviluppo della nostra città è legato indissolubilmente a quello della sua costa.In questo senso, lapianificazione non può prescindere da un ragionamento a monte, comprendendo cioè quale tipo di turismo e fruizione della costa si intende promuovere non soltanto per i cittadini e le attività commerciali del posto, ma anche per chi dovrebbe scegliere questo territorio come luogo in cui trascorrere le proprie vacanze.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senso unico tra Capoportiere e Rio Martino, Udc: "Si intervenga al più presto per rimuoverlo"
LatinaToday è in caricamento