rotate-mobile
La buona notizia / Priverno

Completati i lavori messa in sicurezza del Fosso di Colandrea e del Fosso di Pruneto

Un’opera imponente realizzata dal Comune di Priverno e finanziata dalla Regione Lazio con 2,6 milioni di euro. Soddisfazione per il sindaco Bilancia; domenica 5 febbraio l’inaugurazione

Sono stati completati a Priverno i lavori messa in sicurezza idrogeologica del Fosso di Colandrea e del Fosso di Pruneto, un’opera imponente realizzata dal Comune e finanziata dalla Regione Lazio con 2,6 milioni di euro. Interventi che, come ha spiegato il sindaco Anna Maria Bilancia, dopo due anni sono terminati, “con soddisfazione di tutti, in particolare di noi amministratori, consapevoli dell’importanza del risultato ottenuto, e dei cittadini che risiedono lungo il Fosso di Colandrea e nella zona del Fosso di Pruneto che oggi si sentono più sicuri”. La cerimonia di inaugurazione è prevista ora per domenica 5 febbraio alle 15. 

“I residenti di quelle zone, che dalla gravissima alluvione del 6 ottobre 2013 subirono notevoli danni per le  colate di acqua e fango che investirono le loro abitazioni e attività produttive, hanno convissuto a lungo con la paura che a ogni pioggia un po’ più abbondante si potessero verificare nuove alluvioni, come del resto è riaccaduto nell’ottobre del 2018, anche se con danni di entità minore. Per questo - ha spiegato il primo cittadino -, l’obiettivo prioritario della nostra Amministrazione fu quello di risolvere un problema che rischiava di diventare sempre più grave e pericoloso e da qui un intenso lavoro per  la ricerca dei finanziamenti necessari per mettere in sicurezza il territorio e per rifunzionalizzare i fossi che, ormai, a causa dei numerosi e disordinati interventi di urbanizzazione succedutisi negli anni, avevano perso la capacità di raccogliere e incanalare le acque piovane.

Ottenuto il finanziamento dalla Regione sulla base  di un buon progetto elaborato da tecnici esterni in collaborazione con l’Ufficio Tecnico comunale, i lavori hanno preso il via un paio di anni fa e, oggi, dopo molti mesi, durante i quali lo sforzo maggiore è stato quello di risolvere problematiche varie al fine di non perdere tempo e ridurre al minimo le sospensioni e i rallentamenti dei lavori, siamo giunti alla loro conclusione” ha detto ancora con soddisfazione Bilancia che poi entra nello specifico dei lavori svolti.

Soprattutto al Fosso di Colandrea, “con gli ingenti interventi di ingegneria idraulica effettuati, si è restituita una grande capacità di contenimento e deflusso delle acque grazie al suo ampliamento, in alcuni tratti  perfino raddoppiato con un condotto in cemento posato parallelamente al fosso,  alle gabbionature in pietra  delle sponde più fragili, alle briglie  e a tante altre soluzioni idrauliche per migliorare la funzione di raccolta, contenimento e gestione del flusso idrico. Un’opera così complessa che ha coinvolto nel corso della sua realizzazione tanti attori - l’Amministrazione con i suoi Uffici e i suoi tecnici, i progettisti, il direttore dei lavori, la Regione e i suoi tecnici, i cittadini residenti, la ditta appaltatrice dei lavori, i gestori delle reti del gas, dell’acqua, la Provincia e tanti altri – merita di essere festeggiata per l’impegno e il lavoro di tutti che oggi hanno portato a garantire maggiore sicurezza e agio per tanti cittadini e più in generale per il territorio”.

E l’appuntamento è per domenica 5 febbraio alle 15 all’inizio di via Fosso di Colandrea, presso la radura antistante le prime abitazioni per festeggiare il completamento dei lavori che non solo hanno messo in sicurezza quel territorio ma ne hanno migliorato anche la viabilità con il rifacimento e l’illuminazione della strada.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completati i lavori messa in sicurezza del Fosso di Colandrea e del Fosso di Pruneto

LatinaToday è in caricamento