rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Strade

Disagi per i lavori sulla Pontina, chiesta l’istituzione di un tavolo sulla sicurezza stradale

La lettera inviata dal presidente della Provincia e da quello della Camera di Commercio insieme ai sindaci di Latina ed Aprilia, è indirizzata a prefetto, assessore regionale ai Lavori Pubblici e Anas

L’istituzione di un tavolo di confronto sulla sicurezza stradale: questa la richiesta che arriva dal presidente della Provincia Gerardo Stefanelli insieme al presidente della Camera di Commercio Latina-Frosinone Giovanni Acampora, ai sindaci di Latina Damiano Coletta e Aprilia Antonio Terra che hanno inviato una lettera al prefetto Maurizio Falco, all’assessore regionale ai Lavori Pubblici Mauro Alessandri e all’Anas Lazio

Il riferimento è ai lavori in corso sulla Pontina, oggetto già di un confronto nei giorni scorsi presso la Camera di Commercio. Nella missiva si esprime “preoccupazione per le conseguenze che i lavori in programma sulla Pontina avranno sul fronte della sicurezza stradale e per i disagi che potranno provocare alle popolazioni residenti e al sistema delle imprese con particolare riferimento agli autotrasportatori.” Disagi che per Stefanelli, Acampora, Coletta e Terra “non si limiteranno ai Comuni interessati in maniera diretta dagli interventi ma avranno effetti anche su quelli che, trovandosi lungo il tracciato della 148, subiranno il formarsi di lunghe code di autoveicoli e automezzi con forte impatto sulla sicurezza e sul quotidiano svolgimento della attività di imprese e famiglie”.

La richiesta è quella di istituire con urgenza un tavolo di confronto “che possa verificare l’effetto sulla circolazione e sulla sicurezza stradale, dei programmati lavori da parte dell’Anas al fine di monitorare la situazione e garantire che gli interventi vengano effettuati nel massimo della sicurezza”.

Stefanelli, Acampora, Coletta e Terra chiedono inoltre che per evitare agli autotrasportatori lunghe ed estenuanti code nelle prime ora del mattino, nel periodo di completamento dei lavori, si valuti la possibilità di un’eventuale apertura nelle ore notturne dei centri di stoccaggio dei prodotti della filiera agro-alimentare non immediatamente deperibili non soltanto in provincia di Latina ma anche nelle aree limitrofe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi per i lavori sulla Pontina, chiesta l’istituzione di un tavolo sulla sicurezza stradale

LatinaToday è in caricamento