menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge sui Cammini del Lazio, Forte: “Valorizzazione e nuova ricettività per la via Francigena”

L'intervento del consigliere regionale del Pd dopo l'approvazione da parte del Consiglio delle disposizioni per la realizzazione, manutenzione, gestione, promozione e valorizzazione della rete dei Cammini del Lazio

“Con la legge regionale sui ‘Cammini del Lazio’ la provincia di Latina viene inserita a pieno titolo nei più importanti itinerari culturali del nostro Paese”: questo il commento del consigliere regionale del Pd, Enrico Forte, dopo l’approvazione da parte del Consiglio regionale delle disposizioni per la realizzazione, manutenzione, gestione, promozione e valorizzazione della rete dei Cammini del Lazio. 

Il riferimento è “in particolare, alla via Francigena che attraversa il nostro territorio toccando numerosi comuni pontini, luoghi la cui riscoperta  e valorizzazione porterà ad una innovativa opportunità di sviluppo”. 

“Nonostante alcune regioni italiane, come la Toscana, siano più avanti di noi nel sistema turistico dei cammini, questa legge segna il passo del Lazio verso un sistema normativo innovativo che ci fa essere un faro verso cui tutte le altre Regioni possono guardare. Basti pensare che con questa nuova disposizione, il sistema di ospitalità viene finalmente disciplinato. Il mondo dei camminatori ormai da tempo ci chiedeva di disciplinare questa nuova figura di struttura ricettiva. 

Ecco, oggi, possiamo dire a loro di aver risposto a quella richiesta. Le associazioni, in questi ultimi anni, si sono prodigate per uno sviluppo dei cammini regionali, basti pensare alla Via Francigena. Inoltre, numerosi enti istituzionali, da tempo credono che il tema dei cammini possa essere un attrattore culturale su cui investire. A loro vogliamo consegnare questa legge, affinchè la nostra provincia, ma più in generale la nostra regione, possano diventare un centro turistico-culturale di rilevanza nazionale ed internazionale”.

"Il provvedimento – continua Forte – apre le porte alla predisposizione di progetti da parte degli enti locali anche in partnership con associazioni e soggetti privati, enti gestori delle aree naturali protette regionali, università, enti pubblici di ricerca, associazioni e fondazioni senza scopo di lucro, che potranno così accedere ai 700mila euro di finanziamento messi a disposizione per il biennio 2017-2018. 

Ad essere interessati saranno i percorsi storici, religiosi, culturali e paesaggistici ritenuti meritevoli di tutela da leggi nazionali o regionali e le vie consolari, alcune delle quali attraversano la provincia di Latina”. 

“La legge identifica peraltro una nuova struttura ricettiva di carattere extralberghiero, la ‘casa del camminatore’ che fornirà alloggio e servizi a camminatori e turisti. Della rete entreranno a fare parte – anche i percorsi escursionistici e quelli delle aree naturali protette delle quali la provincia di Latina è ricca. Così come si inseriscono perfettamente in questo quadro la via Francigena del sud, quella che dal capoluogo pontino arriva fino al Garigliano, e i numerosi santuari dislocati in aree diverse del territorio. Per i Comuni, gli enti e le associazioni della provincia – conclude il consigliere regionale – si apre la possibilità di sviluppare idee e progetti in sintonia con lo spirito della nuova legge che possono rilanciare un particolare settore del turismo che risponde a nuove esigenze”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento