Politica Sermoneta

“Caro sindaco…”, idee e proposte degli studenti di Sermoneta a Damiano

Gli alunni della scuola media di Doganella hanno scritto una lettera al neosindaco di Sermoneta con idee, proposte, consigli e richieste che potranno aiutarlo a vedere le cose anche dal punto di vista dei ragazzi

Hanno avanzato idee, proposte, consigli, richieste che potranno aiutare il neosindaco a vedere le cose anche dal punto di vista dei ragazzi.

Lettera degli alunni della classi terze A e B della scuola media di Doganella al primo cittadino di Sermoneta con suggerimenti che, secondo i ragazzi, dovrebbero essere attuati per migliorare la citta; lettera che lo stesso sindaco Claudio Damiano ha letto pubblicamente.

LE PROPOSTE DEGLI ALUNNI - “Noi non votiamo ancora ma siamo portatori di interesse sociale e parte attiva del paese in cui viviamo”, si legge nella lettera, nella quale vengono elencate una serie di proposte: dal potenziamento della biblioteca con passaggi facilitati per i disabili (Elisa Paolangeli) ad un parco per gli animali (Roberto Morbidelli) e poi ancora giochi nuovi e 'diversi' nei parchi (Matteo Manni), più scuolabus (Elena Torino), un marciapiede su via le Pastine (Giulia Pierro), un nuovo luogo di incontro per i giovani e nuove strutture sportive (Jacopo Massicci e Simone Calvani), meno edifici e più aree verdi nelle zone più frequentate dalla gente (Silvio De Muro e Giorgia Pepe), un pronto soccorso (Antonio Colucci e Marika Risi), un campo da tennis (Giorgia Zanchetta), più aree di ritrovo, lampioni sulle strade buie e terminare il giardino interno alla scuola (Chiara Carturan), un centro attrezzato dove i giovani possano incontrarsi (Irene Monti), più rampe e meno gradini (Ettore Palombo), l'illuminazione sulla pista ciclabile di via le Prate dove poter fare una biciclettata notturna (Adele Palombo), borse di studio per gli alunni meritevoli (Michele Coniglio), più attrezzature didattiche per la scuola (Michele Zanirato, Ilenia Maglione, Laura Sugamele e Davide Maglione); lampioni in via dell’Irto (Lorenzo Barollo), strutture per anziani (Ciavaglia Alessia), un campo di calcio regolamentare a Monticchio (Andrea Righetti), recintare i giardini e aprirli al pubblico solo a determinati orari (Niccolò Galeazzi), maggiore valorizzazione artistica della città (Fabrizio De Feo), una casa famiglia per minori immigrati non accompagnati (Aurora Censorio). Tra le altre proposte: “Se fossi Sindaco, ordinerei di demolire le case in disuso e abbandonate per far costruire edifici colorati e moderni” (Matteo Ambrosino); “Gli automobilisti spesso sono indisciplinati e quindi chiedo di aumentare la sorveglianza dei vigili urbani e di aumentare le sanzioni” (Federica Noce).

LA LETTERA - “Caro Sindaco, non si spaventi se le nostre richieste sembrano tante - si legge ancora nella lettera -. Noi ci impegniamo con Lei a portarle avanti, a coinvolgere la nostra comunità nella realizzazione dei progetti più validi e necessari, a collaborare con le associazioni del territorio, a controllare che le iniziative prese vengano portate a termine. Ci chiami, ci coinvolga, ci stimoli a farci sentire cittadini attivi e responsabili”.

IL SINDACO - “Consigli di cui fare tesoro - ha spiegato il Sindaco Damiano -. Molte proposte sono già programmate o comunque inserite nelle linee di mandato, alcune sono fattibili, altre sono doverose, altre ancora hanno bisogno di più tempo. I ragazzi hanno dimostrato di avere a cuore Sermoneta ed hanno trovato un'amministrazione pronta ad ascoltarli. Gli ho dato appuntamento tra qualche mese per verificare insieme che cosa è stato fatto e cosa rimane da fare, dai giovani possono arrivare gli stimoli ed i consigli giusti per intervenire sulla vivibilità del nostro territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Caro sindaco…”, idee e proposte degli studenti di Sermoneta a Damiano

LatinaToday è in caricamento