Politica Latina Lido

Litorale, approvato il Pua. Attività aperte tutto l’anno tra le novità

Sì del Consiglio al Piano di utilizzo dell'arenile che disciplina le strutture commerciali al lido di Latina. Assessore Di Rubbo: "Così siamo venuti incontro alle esigenze della città e dei nostri operatori del settore"

È stato Consiglio comunale a dir poco movimentato quello di ieri, sospeso momentaneamente in mattinata per un falso allarme bomba. Un episodio che, dopo gli accertamenti e le verifiche da parte della Digos, non ha comunque bloccato la seduta poi ripresa regolarmente.

Un Consiglio comunale che alla fine ha portato anche all’approvazione del nuovo Pua, il Piano di utilizzo dell’arenile che disciplina le strutture commerciali al lido di Latina e che prevede diverse novità.

LE NOVITÀ - Il Piano “rappresenta un importante strumento per la crescita economica della città – spiegano dal Comune e tra i suoi punti qualificanti prevede:
- nuove concessioni come spiagge attrezzate, sia nel lato A sia nel lato B, e nuove concessioni per stabilimenti nel lato Capoportiere-Foce Verde;
- destagionalizzazione delle attività, che potranno restare aperte anche oltre la stagione estiva;
- punti ormeggio per natanti e noleggio imbarcazioni;
- presenza di un’area per attività ludiche e ricreative a disposizione dell’amministrazione comunale;
- presenza di un’area per le colonie estive”.

IL PERCORSO DEL PIANO – Quale futuro attende ora il piano dopo il sì del Consiglio comunale? “Dopo l’esame delle osservazioni e controdeduzioni pervenute a seguito della pubblicazione del Pua secondo i termini previsti dal regolamento comunale – proseguono ancora da piazza del Popolo -, la Commissione urbanistica dovrà procedere ora alla correzione degli elaborati grafici del Pua sulla base delle controdeduzioni approvate oggi in Consiglio.

Una volta compiute le modifiche verrà fatta una proposta di delibera definitiva del Pua che sarà poi trasmessa alla Regione Lazio, presso l’area Dia per sapere dalla Regione se il piano sarà soggetto o meno alla VAS (valutazione ambientale strategica).
Il Comune convocherà poi la conferenza dei servizi per ottenere tutti i pareri dei servizi interessati. Una volta approvato, il provvedimento finale del Pua sarà depositato presso la segreteria generale e sarà trasmesso alla Regione Lazio che provvederà alla sua pubblicazione sul Burl e dal quel momento entrerà in vigore ufficialmente”.

I COMMENTI - “Il nuovo Pua rappresenta un passo importante per il nostro litorale che, in tal modo, pensiamo possa essere in grado di competere con altri litorali e quindi costituire un elemento di attrazione turistica – afferma l’assessore all’attuazione urbanistica, Giuseppe Di Rubbo – In questo modo siamo venuti incontro alle esigenze della città e dei nostri operatori del settore, il tutto tenendo conto anche del fenomeno dell’erosione e del rispetto del limite 50% di spiaggia da riservare comunque alla libera fruizione del pubblico”.

“Questo importante documento approvato oggi va inquadrato in una più ampia ed organica idea di sviluppo della città - ha dichiarato il sindaco Di Giorgi -, che passa essenzialmente per la riqualificazione del nostro litorale. Il Pua è uno strumento importante e l’amministrazione intende andare avanti spedita nell’attuazione del programma di sviluppo della città Latina in maniera organica e ragionata, puntando principalmente sul litorale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litorale, approvato il Pua. Attività aperte tutto l’anno tra le novità

LatinaToday è in caricamento