Giovanni Malinconico a sostegno di Enrico Forte sindaco: “Legalità, trasparenza e capacità i valori fondanti”

Il candidato della lista di Forte sindaco sulla necessità di crescita e rilancio di una città “troppo a lungo ostaggio di logiche clientelari e di prassi che ne hanno bloccato lo sviluppo. Le vere risorse del nostro territorio: ambiente, cultura e agroalimentare”

Legalità e trasparenza, questi i valori che Giovanni Malinconico, candidato della lista "Enrico Forte sindaco”, ritiene fondanti per un progetto politico volto al cambiamento e al rilancio della città.

“Mercoledì scorso Enrico Forte ha inaugurato il point elettorale – ha spiegato Malinconico - , la casa di questa nostra sfida, e davanti a una nutrita platea ha espresso la linea guida del suo programma di governo con un chiaro e forte riferimento ai valori fondanti della nostra lista e del mio personale impegno in politica: legalità, trasparenza e qualità delle persone quali fattori di crescita e rilancio della città”.

Per Malinconico “il futuro governo di Latina si gioca sull’eliminazione di muri e confini, sull’inclusione delle specificità e diversità che compongono la nostra realtà cittadina. Da qui si parte per progettare la futura amministrazione e costruire il cambiamento e il rilancio che i cittadini si aspettano.

Vogliamo davvero una città bella e liberata, perché troppo a lungo ostaggio di logiche clientelari e di prassi che ne hanno bloccato lo sviluppo e mortificato potenzialità e risorse, in questi anni contrassegnati dalla cupa e crescente sensazione che non ci fossero più speranze e aspettative se non nella clientela e nella compiacenza verso un potere autoreferenziale.

Le parole di Enrico Forte rappresentano un impegno chiaro e senza fraintendimenti sui temi della lista che lo sostiene e del gruppo che lavorerà al suo fianco. Ed è proprio questa la ragione che mi ha spinto a mettermi in gioco e dare il mio contributo a un progetto che guarda lontano.

La vera sfida è quella di tradurre legalità e trasparenza in piani concreti, da attuare da subito con risorse che occorre attingere nelle dovute sedi regionali, nazionali e comunitarie, per dare respiro e qualità alla città con servizi pubblici adeguati e gestiti in modo trasparente, e far ripartire le vere risorse del nostro territorio: ambiente, cultura e agroalimentare.

Sono i cittadini che ce lo chiedono e ce lo chiedono, soprattutto, le generazioni più giovani. La manifestazione dei giorni scorsi organizzata da “Libera” in ricordo delle vittime innocenti delle mafie era la giornata dei ragazzi che rivendicano di voler vivere in una Latina pulita e libera. Per quel simbolo importante, lontano dalla politica e dalla campagna elettorale, occorreva solo esser presenti senza che nessuno dovesse appropriarsene per motivi elettorali.

Oggi, a distanza di qualche giorno, mi sento di dire che proprio quei ragazzi ci hanno consegnato un messaggio e una domanda precisi: hanno chiesto il nostro impegno sulla trasparenza e sulla legalità ed io, con gli altri candidati della lista in cui milito, debbo e voglio concorrere a dare loro risposte adeguate ed efficaci, rispondendo direttamente con la mia storia personale, le mie competenze e i valori dell’impegno che stiamo assumendo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento