menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto canale di Rio Martino e Mascarello, il punto in Commissione Ambiente a Latina

La seduta mercoledì 11 dicembre; sarà affrontato anche il tema dell’erosione

Saranno il porto canale di Rio Martino e il Mascarello al centro della Commissione Ambiente fissata a Latina per mercoledì 11 dicembre. Ad annunciare la seduta, a cui sono invitati a partecipare oltre agli assessori comunali, anche Sogin e Provincia, il presidente della Commissione e capogruppo di Lbc Dario Bellini. “L’incontro servirà a fare il punto della situazione sulle criticità del mare, per avere delle risposte sul lavoro che è stato fatto finora”.

“Sul porto-canale di Rio Martino - prosegue Bellini - risponderà la Provincia, che ha compiuto dei passi avanti e renderà noti i risultati a noi consiglieri comunali. Anche per il Mascarello sono stati fatti passi avanti in merito ai lavori da svolgere sul ponte che necessita di ristrutturazione: in giunta è stata votata una delibera, che dovrà essere esaminata e ratificata dal Consiglio, che propone una convenzione tra Comune e Sogin proprio per tali lavori”.

La commissione di mercoledì sarà anche l’occasione per parlare di erosione costiera e dei provvedimenti che sta prendendo il Comune di Latina. “Chi ci attacca dai banchi dell’opposizione dovrebbe sapere, anche perché è stato detto anche in commissione, che le mareggiate ci sono state e si sono ripetute in tutta Italia in questo mese. Invece si preferisce fare sciacallaggio, perché gridare allo scandalo ‘conviene’, solletica i populismi.

Come amministrazione, però - conclude Bellini -, stiamo facendo qualcosa in più, che mai era stato fatto da chi ci ha preceduto nell’ultimo decennio: abbiamo firmato una convenzione con la Regione Lazio perché ogni anno finanzi il ripascimento della costa. Eppure questo passo doveva essere compiuto subito: è risaputo, infatti, che l’installazione dei pennelli sul lungomare provoca erosione sotto flutto. Riguardo ai danni provocati dalle mareggiate, invece, abbiamo già pronto il bando per l’affidamento dell’incarico tecnico al progettista: a ridosso della bella stagione saranno distribuiti 20mila metri cubi di sabbia. Un primo intervento, non risolutivo, nelle more di una messa a sistema degli interventi congiunti con la Regione: intervenire ora significherebbe veder portare via la sabbia immediatamente dalle mareggiate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento