rotate-mobile
In Regione

Da Terracina a Minturno: D'Amato propone la "metropolitana del mare"

Il consigliere della Regione Lazio presenta una specifica interrogazione agli assessori competenti

Una "metropolitana del mare" per contribuire allo sviluppo ecosostenibile della fascia costiera. Una specifica interrogazione è stata presentata dal consigliere regionale di Azione Alessio D'Amato, rivolta agli assessori del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Urbanistica, Politiche abitative, Case popolari, Politiche del Mare); Fabrizio Ghera (Mobilità, Trasporti, Tutela del territorio, Ciclo dei rifiuti, Demanio e Patrimonio) ed Elena Palazzo (Turismo, Ambiente, Sport, Cambiamenti climatici, Transizione energetica, Sostenibilità).

Per Azione, il sistema trasportistico via mare, già collaudato in altre Nazioni e altre Regioni d’Italia, nel Lazio si potrebbe facilmente istituire tra le città di Terracina, Sperlonga, Gaeta, Formia, Scauri e Minturno, con l’obiettivo successivo di collegare in un unico percorso tutti i 360 chilometri di costa della regione. Il tutto con un sistema di trasporto che produce meno inquinamento atmosferico e acustico. La realizzazione di un sistema di navigazione lungo che permetterebbe, mediante
stazioni e fermate, di collegare gli attuali porti del Lazio, in particolare il Golfo di Gaeta il quale si presterebbe agevolmente per la sua conformazione morfologica.

L’interrogazione presentata dal consigliere D'Amato intende stimolare l’azione del governo regionale, anche in vista della prossima stagione estiva, per  attivare tutte le azioni necessarie per la realizzazione della metropolitana del mare. Lo sviluppo di tale rete porterebbe evidenti benefici sul congestionato traffico
automobilistico, sulla sicurezza stradale, sull’inquinamento, sull’ambiente e sullo sviluppo orizzontale, ecosostenibile ed economico dei territori coinvolti. "Il
sistema della metropolitana del mare - spiega Azione - non si pone in alternativa a quelli esistenti ma come un loro supporto, dando così concretezza ai programmi dell’Unione Europea che prevedono la diversificazione della mobilità. Un sistema di economia circolare, tale da mettere in rete lo sviluppo economico del territorio anche a valenza internazionale. Come Provincia di Latina in Azione, grazie al lavoro del consigliere regionale D’Amato, seguiremo da vicino lo sviluppo e l’andamento del progetto affinché questo possa realizzare e contribuire positivamente allo sviluppo del nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Terracina a Minturno: D'Amato propone la "metropolitana del mare"

LatinaToday è in caricamento