Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Aprilia, nuovi atti intimidatori all’assessore: Chiusolo si dimette

L'assessore Chiusolo, la cui auto era stata incendiata lo scorso agosto insieme a quella del cognato, è stato vittima di nuovi "gravi atti intimidatori". Da qui la decisione delle dimissioni che appare irrevocabile

Antonio Pio Chiusolo

L’assessore alle Finanze e agli Affari Generali del Comune di Aprilia, Antonio Pio Chiusolo si è dimesso. La decisione presa dall'assessore dopo essere stato vittima di nuove minacce, ed è stata comunicata questa mattina durante una conferenza stampa straordinaria convocata dal sindaco Antonio Terra.

Nuovi “gravi atti intimidatori” nei confronti di Chiusolo si sono verificati nei giorni scorsi tanto da spingerlo a rimettere nella mani del primo cittadino le deleghe assessorili. Ricordiamo infatti, che nell’agosto scorso era stata la sua auto era stata insieme a quella del cognato Fabrizio Marras, referente provinciale di Libera.

Già in quell’occasione, come ha spiegato lo stesso sindaco Terra, Chiusolo aveva rassegnato le dimissioni, respinte dal capo dell’amministrazione. Ma allo stato attuale, le decisioni assunte appaiono irrevocabili.

“Esprimo rammarico – ha detto il  primo cittadino – per una scelta che comprendo ma non condivido. È evidente, e per questo comprendo, che di fronte a ripetuti fatti così gravi, dei quali sono già stati informati il Signor Prefetto di Latina e le forze dell’ordine, l’Assessore Chiusolo abbia deciso di tutelare, in primis, la sua famiglia, già coinvolta da precedenti episodi.

Non condivido le dimissioni perché, se gli eventi saranno ricondotti all’attività politica dello stesso Chiusolo, qualcuno potrebbe pensare che l’amministrazione si è lasciata intimidire. Da questo momento, invece, assicuro che l’azione amministrativa sarà ancora più presente ed incisiva.

Esprimo la solidarietà mia e dell’intera amministrazione all’amico e prezioso collaboratore Antonio Pio Chiusolo, e con esso alla sua famiglia” ha concluso il sindaco Terra.

Intanto i carabinieri, che mantengono il più stretto riserbo sulla delicatissima questione, vanno avanti con le indagini. Secondo quanto si apprende l'assessore avrebbe ritrovato dieci proiettili davanti la sua abitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia, nuovi atti intimidatori all’assessore: Chiusolo si dimette

LatinaToday è in caricamento