Politica

Comune di Latina, minacce ad un esponente di Forza Italia

Solidarietà da parte di sindaco e vicensidaco di Latina. Di Giorgi e Tiero: "Fatto grave e attacco alle libertà democratiche. Ma siamo certi che il deprecabile episodio emerso non vada minimamente a turbare l'aperto confronto politico in corso"

Esponente di Forza Italia minacciato di morte: questo l’inquietante episodio registrato a Latina ed emerso nelle ultime ore, all’indomani del tanto discusso Consiglio comunale che doveva discutere la mozione di sfiducia a Di Giorgi e poi rinviato.

Un episodio che rischia di surriscaldare ancora di più gli animi all’interno di una città che, dal punto di vista politico, vive un periodo già sufficientemente caldo.

Con una nota il sindaco Giovanni Di Giorgi e il vice sindaco Enrico Tiero hanno voluto esprimere la loro solidarietà al consigliere comunale di Forza Italia oggetto di minacce telefoniche. “Abbiamo appreso con sgomento da notizie di stampa che un consigliere di Forza Italia è stato fatto oggetto di gravi minacce telefoniche. A nome personale e dell’intera Amministrazione esprimiamo al collega consigliere tutta la nostra solidarietà e vicinanza.

Nello stigmatizzare il grave fatto - si legge ancora nella nota -, auspichiamo che si tratti comunque di un episodio isolato su cui possa essere fatta piena luce. Questa vicenda rappresenta, in ogni caso, un inquietante attacco alle libertà democratiche e alla capacità di azione che ogni consigliere comunale deve avere per rappresentare al meglio e con la  necessaria serenità le istanze dei cittadini, da cui siamo stati chiamati a ricoprire ruoli di carattere istituzionale.

Certi che il deprecabile episodio emerso non vada minimamente a turbare l’aperto confronto politico in corso - concludono -, confermiamo la solidarietà al consigliere comunale e il nostro comune impegno affinché le vicende politiche e amministrative della nostra città continuino a svolgersi nell’alveo della correttezza e serenità di un confronto democratico aperto e proficuo”.     

PRESIDENTE CONSIGLIO CALANDRINI - Solidarietà anche da parte del Presidente del Consiglio Nicola Calandrini, anche a nome di tutta l'assise. "Mi auguro che l’episodio sia di natura isolata e non sia in alcun modo riconducibile al dibattito politico in corso in queste settimane - si legge in una nota -. Come dimostrato nella seduta del consiglio Comunale di ieri, così come nelle precedenti, le forze politiche stanno affrontando con piena maturità e rispetto i passaggi politici e amministrativi richiesti dalla quotidiana attività, sempre nel rispetto delle posizioni e delle idee di ognuno.

Da Parte mia continuerò ad esercitare il mio ruolo di garante di tutti gli esponenti politici presenti in Consiglio e chiamati a rappresentare i nostri cittadini, per gestire il rispetto del dialogo e del confronto democratico della massima assise cittadina.

Rinnovo all’assessore Calvi, fatto oggetto di minacce, tutta la mia vicinanza nella certezza che egli stesso non sarà condizionato nella sua attività amministrativa dall’episodio in oggetto”.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Latina, minacce ad un esponente di Forza Italia

LatinaToday è in caricamento