menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: pagina Facebook Area naturale protetta Baia di Monte d'Argento

Foto: pagina Facebook Area naturale protetta Baia di Monte d'Argento

Regione, approvata in commissione Ambiente la proposta di istituzione del monumento Monte d'Argento

Si tratta di un'area che è parte del Comune di Minturno e che è situata nel territorio della costa a sud della provincia di Latina prospiciente il Golfo di Gaeta, al confine con la Campania

Istituire il monumento naturale del Monte d'Argento, nel territorio di Minturno. La proposta è stata approvata in commissione regionale Ambiente e il provvedimento è parte di un progetto generale di riqualificazione e valorizzazione del territorio, che avrà ricadute positive sul turismo. "Ringrazio la commissione consiliare Ambiente - commenta l'assessore all'Agricoltura della Regione Lazio Enrica Onorati - per all'approvazione della proposta. Il provvedimento comporta una serie di risvolti positivi, tra cui il turismo, che non possono che contribuire al miglioramento del quadro economico complessivo, a maggior ragione in un momento delicato e complesso come quello attuale post lockdown".

“L’area del Monte d’Argento è parte del Comune di Minturno - prosegue l'assessore Onorati - per una superficie di 5,5 ettari, ed è situata nel territorio che fa parte della costa a sud della provincia di Latina prospiciente il Golfo di Gaeta, al confine con la Campania, caratterizzata da diversificati elementi di rilevante interesse naturalistico, scientifico e storico-archeologico. Da un lato, abbiamo un contesto naturalistico in cui spicca la tipica vegetazione della “macchia mediterranea”, dall’altra  il sito storico-archeologico di Castrum Argenti per il quale i relativi scavi hanno portato alla luce - nell’area di crinale del  Monte d’Argento - importanti testimonianze di epoca medievale, ma anche segni di una presenza antropica risalente all’epoca preromana. L’area è inoltre segnalata e sottoposta a tutela nel Piano Territoriale Paesistico Regionale, perché interessata da beni paesaggistici e individuata come “bene d’insieme”. Ringrazio il presidente Novelli e i consiglieri regionali per la grande sensibilità mostrata. Ora la proposta andrà in discussione in Consiglio regionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento