Politica

Moscardelli ai domiciliari, Astorre: “Si è dimesso da segretario provinciale del Pd”

L’annuncio da parte del senatore e segretario Pd Lazio: “Sono certo che saprà dimostrare la sua completa estraneità a tutti i fatti”. Partito verso il commissariamento

Si è dimesso da segretario provinciale del Pd di Latina Claudio Moscardelli, finito questa mattina agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sul concorso truccato della Asl. Guardia di finanza e polizia hanno dato esecuzione oggi, giovedì 1° luglio, all’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del dirigente della Asl Claudio Rainone e dell’esponente locale del Partito Democratico indagati, a vario titolo, per i reati di corruzione e rivelazione di segreto d’ufficio.

“Questa mattina ho appreso dal diretto interessato la notizia degli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta dei concorsi alla Asl del segretario provinciale di Latina, Claudio Moscardelli, che ha subito rassegnato le dimissioni dal ruolo che ricopriva” ha fatto sapere attraverso un comunicato il senatore Bruno Astorre, segretario Pd Lazio.

Matteo Mauri nominato commissario del Pd in provincia di Latina

“Gli sono vicino in questo momento e - prosegue - sono certo che Claudio saprà dimostrare la sua completa estraneità a tutti i fatti. Mi confronterò subito con il partito nazionale per procedere al commissariamento per lavorare al turno di amministrative che ci attende ad ottobre. Restiamo in attesa di sviluppi e, come sempre, confidiamo nel lavoro della magistratura”, conclude Astorre

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moscardelli ai domiciliari, Astorre: “Si è dimesso da segretario provinciale del Pd”

LatinaToday è in caricamento