rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Regione Lazio

Il ringraziamento del Pd pontino a Nicola Zingaretti: "Il Lazio luogo più giusto e vivibile"

L'intervento del segretario provinciale Omar Sarubbo al presidente della Regione che ieri ha rassegnato le sue dimissioni

Il presidente Nicola Zingaretti ha rassegnato ieri le proprie dimissioni e ora il Pd di Latina interviene ricordando i soccessi e i traguardi raggiunti dal governo del Lazio. "Voglio ringraziarlo di cuore per lo straordinario lavoro di questi 10 anni di governo della Regione Lazio - commenta il segretario provinciale del Pd Omar Sarubbo - Il suo è stato un lavoro appassionato e competente che ha prodotto importanti risultati in anni difficili, soprattutto gli ultimi segnati dalla pandemia, dalle tensioni internazionali e dalla conseguente crisi economica che ne è derivata. Gran parte dell’ultima legislatura è stata caratterizzata dall’azione di governo del cosiddetto “campo largo” che il presidente ha saputo far lavorare insieme. Questo è avvenuto perché si sono anteposti i programmi e il bene collettivo alla tattica e ai calcoli di parte. L’interesse generale è indubbiamente un collante fondamentale".

"Per Zingaretti parlano i numeri - aggiunge il segretario Sarubbo - Questi annoieranno qualcuno, non me. Io penso che è così che si serve il proprio Paese. Mantenendo gli impegni presi e producendo risultati concreti. In primo luogo cito l’uscita dal commissariamento della sanità, causata dal pesante debito di 10 miliardi ereditato, sino a giungere all’Onorificenza al merito della Repubblica dello scorso 2 giugno 2021 per esser stati una Regione esempio in Italia nella lotta al Covid. Importante anche ricordare l’assunzione di 10mila operatori della sanità. Dal 2013 è stato inoltre rinnovato l'88% dei treni regionali: eravamo la flotta più vecchia d’Italia ed ora siamo la più giovane. Sono stati 1.000 i nuovi bus Cotral acquistati in 6 anni. Penso poi alla capacità di aver impegnato il 100% dei fondi europei per lo sviluppo. Se il Lazio sarà una delle regioni maggiormente beneficiate dal Pnrr è perché ha saputo dimostrare capacità di spesa per investimenti in questi anni trascorsi".

Il Pd provinciale, per voce del segretario, ricorda anche le battaglie sul fronte della legalità, anche attraverso l'assegnazione a Comuni e associazioni di 100 beni confiscati alle mafie e l'erogazione di 12 milioni di euro euro alle vittime di usura. Nell'elenco di obiettivi raggiunti ci sono anche i prestiti alle imprese durante il Covid, che hanno visto oltre 36mila beneficiari. E poi ancora 15 milioni di euro distribuiti dalla Regione per l'inclusione lavorativa delle persone affette da disabilità, 8mila studenti folrmati all'estero con il progetto Torno Subito, 143mila borse di studio erogate nell'arco degli ultimi 7 anni.

"Una menzione particolare per l’agricoltura - aggiunge Sarubbo - un settore in cui la provincia di Latina è leader. Insediati 1930 giovani agricoltori con contributi a fondo perduto per 130 milioni di euro, 206 milioni di euro per 6.700 aziende biologiche (il Lazio è ora la terza regione biologica d’Italia), 570 aziende accompagnate nelle principali fiere internazionali agroalimentari, 2500 ristoranti finanziati per l’acquisto dei prodotti made in Lazio proprio nel 2022. Mi fermo qui ma ci sarebbe molto da dire ancora (e lo faremo nel prossimo futuro) su ambiente, diritti, sociale, giovani, cultura. Se il Lazio è oggi un luogo più giusto e vivibile è anche grazie all’impegno importante di questi anni che come Partito Democratico rivendichiamo e di cui andiamo fieri. Ora prosegua il lavoro per un centrosinistra unito e per non disperdere questo importante patrimonio di risultati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ringraziamento del Pd pontino a Nicola Zingaretti: "Il Lazio luogo più giusto e vivibile"

LatinaToday è in caricamento