Nuovo ospedale del Golfo, l'assessore regionale: "La Lega si appropria del lavoro fatto da altri"

Arrivano le precisazioni della Regione Lazio sul finanziamento di 75 milioni per la realizzazione del nosocomio: i fondi erano previsti nella programmazione regionale dal 2017

La Regione Lazio

"Gli investimenti per l’ospedale del Golfo e quello di Sora, sono previsti sin dal 2017 nella programmazione regionale utilizzando la norma prevista nella Legge nazionale 232 del 11/12/2016 che era inserita nella finanziaria del 2016 del precedente Governo. Senza la programmazione regionale non ci sarebbe stata alcuna iniziativa per utilizzare le risorse messe a disposizione già dal precedente Governo attraverso l’Inail. Pertanto siamo soddisfatti della scelta del Governo che conferma la bontà della programmazione regionale sancita nel decreto del commissario ad acta Nicola Zingaretti". Le precisazioni sul via libera ai fondi per la realizzazione dell'ospedale del Golfo arrivano dall'assessore alla Sanità e all'integrazione socio sanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato. Una replica, in sostanza, alla Lega che aveva annunciato lo stanziamento.

"Fa comunque piacere - aggiunge l'assessore regionale D'Amato - che gli esponenti della Lega si siano accorti del lavoro che stiamo facendo, tuttavia si tratta di un tentativo goffo e maldestro di appropriarsi del lavoro fatto da altri. Per quanto ci riguarda l’unico interesse è quello di andare avanti con la programmazione degli investimenti per l’ammodernamento delle strutture e il miglioramento del servizio offerto ai cittadini e al territorio. Nel Lazio sta partendo la più grande stagione di investimenti pubblici per l’ammodernamento delle strutture sanitarie. A disposizione ci sono risorse programmate per 1 miliardo di euro, una spinta importante per tutta l’economia regionale”.

Sull'ospedale del Golfo interviene anche il consigliere regionale del Pd Enrico Forte: "Con la legge finanziaria appena approvata dal Governo nazionale diventa sempre più concreta, grazie allo sblocco di 75milioni di euro da parte dell’Inail, la realizzazione dell’ospedale del Golfo. Una struttura che potenzierà l’offerta sanitaria per il sud pontino, andando a supportare gli ospedali del basso Lazio ormai obsoleti. Ricordo che la realizzazione dell’ospedale si rende possibile grazie ad una attenda programmazione de parte della Regione Lazio che, anche nel passato caratterizzato dai pesanti lacci del commissariamento, non ha smesso di pensare al bene dei cittadini. Esistono, già dai tempi della Giunta Marrazzo, un progetto e un'area già messa a disposizione del Comune di Formia per l’ospedale del Golfo: sarà così più celere e meno oneroso l’iter non essendo necessario effettuare espropri. Con la presidenza di Nicola Zingaretti, che ha interessato l’Inail affinchè venissero sbloccati i fondi, il progetto è stato ripreso sino all’ufficiale inserimento in Finanziaria. Da questo momento sarà necessario vigilare sulla realizzazione dell’opera, evitando campanilismi e fughe in avanti, pensando all’utilità dell’ospedale per l’intero sistema sanitario regionale, che non vuole assolutamente dismettere la presenza nei territori, ma potenziarla". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento