rotate-mobile
Politica

Parco del Circeo: nominato il nuovo direttore, è il geologo Stefano Donati

Il decreto del ministro dell’Ambiente Gilberto Picchetto Fratin. La commissaria Zappone: “Un ulteriore passo in avanti per arrivare al definitivo sblocco amministrativo e gestionale dell’Ente che durava da troppo tempo”

E’ Stefano Donati il nuovo direttore del Parco nazionale del Circeo. Dopo tre anni finalmente l’Ente ha un direttore nella pienezza delle sue funzioni dopo la nomina con apposito decreto da parte del ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Picchetto Fratin. 

Decreto che è stato notificato nella mattinata di ieri con la nomina appunto di direttore del Parco del Circeo di Stefano Donati, geologo esperto in aree protette terresti e marine con un curriculum importante, in quanto già direttore del Parco nazionale del Vesuvio, dell’Area Marina protetta delle isole Egadi, nonché esperto del Ministero dell’Ambiente per le istruttorie per l’istituzione, l’aggiornamento, l’adozione dei regolamenti e la gestione delle aree marine protette oltre alla valutazione di progetti e programmi realizzati e da realizzarsi in ambito nazionale e comunitario. 

“La nomina del direttore – ha spiegato la commissaria Zappone – è un evento importante per l’Ente Parco nazionale del Circeo ed un primo obiettivo raggiunto nell’incarico di commissario conferitomi il 6 febbraio. Devo ringraziare tutte le istituzioni per il supporto ricevuto ed in particolare il ministro Gilberto Picchetto Fratin e il sottosegretario all’Ambiente Claudio Barbaro per la nomina del direttore Stefano Donati. Un ulteriore passo in avanti per arrivare al definitivo sblocco amministrativo e gestionale dell’Ente Parco nazionale del Circeo che durava da troppo tempo comportando inevitabili ricadute negative sull’intero territorio del Parco. 

In questi due mesi l’attività commissariale si è anche incentrata sulla riattivazione di importanti progetti, già finanziati ma rimasti bloccati, come il Pnrr-Mer (di tutela della poseidonia marina e di sviluppo economico per la nautica con l’installazione di un campo boe stagionale), i fondi maxi clima per la tutela della duna e per contrastare il fenomeno erosivo; la gestione dei sedimenti marini delle foci presenti nel Parco con possibilità di effettuare ripascimenti morbidi localizzati di ampi tratti di spiaggia; la riqualificazione del Faro dell’isola di Zannone e aree contermini, oltre a tutte le attività di promozione del Parco e delle sue eccellenze”. 

“Ringrazio i dipendenti dell’Ente Parco nazionale del Circeo che in questi mesi mi hanno supportata aiutandomi a raggiungere questo primo ed importante obiettivo - ha poi concluso la commissaria -. Il rafforzamento dell’organico dell’Ente sarà ora il prossimo obiettivo al fine di dotare il Parco di una struttura consona al ruolo che deve svolgere sul territorio”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Circeo: nominato il nuovo direttore, è il geologo Stefano Donati

LatinaToday è in caricamento