Latina una “città intelligente”, il “Manifesto” di Patarini

Sintesi del programma del consigliere, basato sul dialogo con le forze politiche. 5 gli ambiti di intervento: mobilità, ambiente, turismo e cultura, inclusione sociale e trasformazioni urbane

Sono cinque gli ambiti dove intervenire per migliorare la città. Questa è la convinzione di Maurizio Patarini, consigliere comunale per SI per Latina, che questa mattina ha protocollato una lettera indirizzata al sindaco di Latina Di Giorgi, al presidente del Consiglio Comunale Calandrini e a tutti i capigruppo consiliare, all’interno della quale snocciolava tutti gli interventi necessari per garantire la crescita della città pontina.

“Manifesto per una Città Intelligente” così si chiama il programma che caratterizza l’impegno politico del consigliere comunale e che si declina in cinque punti mobilità, ambiente, turismo e cultura, inclusione sociale e trasformazioni urbane. Ed è proprio a partire da questi ambiti che bisogna avviare un progetto che per Patarini può essere realizzato solo attraverso il dialogo e il confronto fra le diverse forze politiche.

“Città è troppo spesso sinonimo di traffico, di inquinamento, di sprechi energetici, di burocrazie inefficienti, d'insicurezza, di precarietà. Ma la città è anche lo spazio nel quale si incontrano il dovere della buona amministrazione e il diritto del cittadino alla soddisfazione dei propri bisogni e aspirazioni – si legge nel manifesto -. Un città attiva e sana offre una migliore qualità della vita ai propri cittadini, attrae nuove imprese e sostiene quelle già presenti. Le città intelligenti stimolano la nascita di nuove attività e valorizzano la ricchezza di esperienze e di competenze dei cittadini”
 

AMBITI D’INTERVENTO Mobilità: Una città intelligente è una città in cui gli spostamenti sono agevoli, che garantisce una buona disponibilità di trasporto pubblico innovativo e sostenibile, che promuove l’uso dei mezzi a basso impatto ecologico come la bicicletta, che regolamenta l’accesso ai centri storici privilegiandone la vivibilità (aree pedonalizzate)

Ambiente: Una città intelligente promuove uno sviluppo sostenibile che ha come priorità la riduzione dei rifiuti, la differenziazione della loro raccolta, la loro valorizzazione economica; la riduzione drastica delle emissioni di gas serra tramite la limitazione del traffico privato, l’ottimizzazione delle emissioni industriali, la razionalizzazione dell’edilizia così da abbattere l’impatto del riscaldamento e della climatizzazione; la razionalizzazione dell’illuminazione pubblica; la promozione, protezione e gestione del verde urbano ; lo sviluppo urbanistico basato sul “risparmio di suolo”, la bonifica delle aree dismesse.
 

Turismo e cultura: Una città intelligente promuove la propria immagine turistica con una presenza intelligente sul web; usa tecniche avanzate per creare percorsi e “mappature” tematiche della città e per renderle facilmente fruibili; promuove un’offerta coordinata ed intelligente della propria offerta turistica in Internet; offre ai turisti un facile accesso alla rete e dei servizi online in linea con le loro esigenze.
 

Economia della conoscenza e della tolleranza: Una città intelligente offre un ambiente adeguato alla creatività e la promuove incentivando le innovazioni e le sperimentazioni nell’arte, nella cultura, nello spettacolo; privilegia la costruzione di una rete di reti tra i vari portatori di interesse e le loro comunità; sviluppa alleanze con le università, ma anche con le agenzie formative informali; dà spazio alla libera conoscenza e privilegia tutte le forme in cui il sapere è libero e diffuso.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasformazioni urbane per la qualità della vita: Una città intelligente ha una visione strategica del proprio sviluppo e sa definire in base a questa scelte e linee di azione; considera centrale la manutenzione del suo patrimonio immobiliare e la sua efficiente gestione e usa tecnologie avanzate per questo obiettivo; nel suo sviluppo crea le condizioni per promuovere la coesione e l’inclusione sociale ed elimina le barriere che ne impediscono la sua completa accessibilità per tutti i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

Torna su
LatinaToday è in caricamento