rotate-mobile
Politica

Formia, il consigliere leghista invoca il commissario per sbloccare la Pedemontana

Angelo Tripodi vuole far sbloccare l'opera da più di 400 milioni di euro

Un commissario straordinario per sbloccare i lavori per la Pedemontana di Formia. Lo chiede, con una mozione, il consigliere regionale della Lega Angelo Tripodi, il quale vorrebbe accelerare la realizzazione di un’opera il cui progetto preliminare era stato approvato addirittura nel 2004 e che dovrebbe essere completata nel 2028.  11 chilometri circa di una nuova strada a due corsie che dovrebbe, una volta per tutte, risolvere i problemi di traffico del centro città, divenuto, nel corso degli anni, un “collo di bottiglia” nei collegamenti tra il Lazio e la Campania.

Il progetto

Il progetto preliminare in esame, redatto dalla Regione Lazio, riguarda una variante alla S.S. n. 7 "Appia" a monte dell’abitato del comune di Formia. L’intervento, come riporta il sito di Anas, prevede la realizzazione di una nuova infrastruttura con caratteristiche autostradali, con due corsie per senso di marcia, corsie di emergenza e spartitraffico per una larghezza complessiva di 25,50 metri. Il costo totale della variante, comprese altre infrastrutture che la riguardano, ammonta a 400 milioni di euro circa.

Lo sblocca Cantieri

Nella sua mozione, il consigliere Tripodi richiama il decreto “Sblocca cantieri” grazie al quale si possono prevedere, per opere strategiche, l’adozione di procedure che ne velocizzino la realizzazione. Tra questi c’è la possibilità di nominare uno o più commissari straordinari. Del resto, ricorda Tripodi nel suo documento che dovrà poi essere discusso in consiglio, per la loro realizzazione o completamento, in quanto “con l’atto del Governo n°29 si è individuato il commissario straordinario concernente realizzazione del collegamento intermodale Roma-Latina, tratta autostradale Roma (Tor de' Cenci) - Latina nord (Borgo Piave) in linea con la “Bretella Cisterna-Valmontone”  e “Opere complementari alla Tor de’ Cenci – Latina”. Quindi, secondo Tripodi, sarebbe possibile fare lo stesso anche per la Pedemontana di Formia.

Cambio di rotta

Tripodi precisa che “la Regione Lazio intende cambiare rotta e sbloccare le opere per favorire il rilancio di territori abbandonati rispetto al resto d’Italia e d’Europa”, a partire dalla provincia di Latina. Una critica, neanche troppo velata, alla precedente gestione di Nicola Zingaretti. Quindi, sfruttando anche la presenza del leader della Lega, Matteo Salvini, al Ministero delle Infrastrutture, il consigliere vuole impegnare il presidente del Lazio, Francesco Rocca, “ad attivarsi con il Governo e il Mit per la nomina di un commissario straordinario al fine di sbloccare la “Variante in Comune di  Formia SS.7 (Pedemontana)”, assicurando in tempi celeri sia il progetto esecutivo sia i fondi necessari per la costruzione dell’opera che l’avvio dei lavori nel pieno rispetto delle normative vigenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formia, il consigliere leghista invoca il commissario per sbloccare la Pedemontana

LatinaToday è in caricamento