rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

In fila per un “Pedibus” scomparso: il flash mob nella notte di CasaPound

L'azione dei militanti che hanno così denunciato scomparsa di un progetto nato e sviluppato dalla precedente amministrazione e poi sparito. Candidato sindaco Savastano: "Costi altissimi per un buco nell'acqua"

Il fila per un “Pedibus” scomparso: flash mob nella notte dei militanti di CasaPound a Latina

Un’iniziativa, spiegano, per denunciare la scomparsa del “progetto nato e sviluppato nella precedente amministrazione che secondo i documenti reperibili sul sito del comune di Latina sarebbe costato quasi 130.000 euro”. 

“Il Pedibus è uno dei tanti simboli dello spreco e dell'abbandono in cui versa la nostra città; quello che colpisce è la distanza tra la spesa investita e la realtà dei fatti” ha commentato in una nota il candidato sindaco di CasaPound Marco Savastano. 

“Hanno disegnato qualche piede sul terreno e diversi pali in città, hanno svolto il servizio per un mese e poi sono spariti, così come sono spartiti nel nulla 130.000 euro. 

Nello striscione che abbiamo lasciato a Piazza Dante abbiamo affermato che il Pedibus è una sóla, purtroppo temiamo che sia stata anche una truffa”.

pedibus_casapound_1-2 pedibus_casapound_2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fila per un “Pedibus” scomparso: il flash mob nella notte di CasaPound

LatinaToday è in caricamento