rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica Pontinia

Indiano picchiato, Bonafoni: "Necessario continuare a combattere lo sfruttamento"

Il consigliere regionale interviene dopo l'aggressione al lavoratore 24enne, preso a coltellate in un'azienda casearia di Pontinia

"L'ennesimo episodio di violenza su un giovane lavoratore di origine indiana nell'agro pontino che si è verificato nei giorni scorsi dimostra, come giustamente denuncia oggi Marco Omizzolo, che il ‘sistema’ basato su sfruttamento e schiavitù è ancora troppo diffuso”.

A parlare è il consigliere regionale della Lista civica Zingaretti Marta Bonafoni la quale, commentando l’aggressione al 24enne indiano avvenuta in un’azienda casearia di Pontina, sottolinea la necessità di “proseguire con determinazione nel percorso avviato in questi anni nella Regione e intervenire in situazioni come quella in cui è avvenuto l'episodio di questi giorni, già note alle forze dell'ordine.

Non possiamo accettare - conclude la Bonafoni, prima firmataria della legge per il contrasto al lavoro irregolare in agricoltura approvata nel 2019 - che nei nostri territori si verifichino violazioni palesi dei diritti più basilari, ad opera di veri e propri padroni che pensano di poter ricavare profitto da evidenti situazioni di schiavitù, violenza e sfruttamento".



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indiano picchiato, Bonafoni: "Necessario continuare a combattere lo sfruttamento"

LatinaToday è in caricamento