rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Il caso di Rio Martino: i pescatori chiedono una soluzione urgente per 25 famiglie

L'associazione "Latina città di borghi e di mare" organizza una tavola rotonda per domani, lunedì 10 gennaio, con l'associazione pescatori

Il futuro del porto canale di Rio Martino discusso in una tavola rotonda programmata nella giornata di domani, lunedì 10 gennaio, alle 18. L’Associazione Latina Città di Borghi e di Mare, costola del movimento Fare Latina e del Polo del Fare, organizza un incontro, che potrà essere seguito sulla pagina Facebook di Fare Latina Evolabor, per fare il punto sull'annosa vicenda dei pescatori di Rio Martino e cercare una sostenibile a vantaggio del litorale, del commercio e del
turismo. 

Da anni i pescatori di Rio Martino si trovano ad affrontare ogni giorno uno spinoso dilemma: “si riuscirà ad uscire oggi in mare per fare il nostro lavoro? La marea ci consentirà di uscire dal porto canale che ormai vive una situazione di costante insabbiamento all’imboccatura?”. E' una dura realtà che coinvolge 25 famiglie di Latina che, nonostante le rimostranze e i ripetuti solleciti alle autorità competenti, ancora non riescono a esercitare il loro diritto al lavoro.
"Latina Città di Borghi e di Mare - si legge in una nota dell'associazione - ha deciso di scendere in campo al fianco dei pescatori e di fare qualcosa per ascoltare, proporre, stimolare, dialogare e coadiuvare il Comune a trovare una soluzione razionale e sostenibile a vantaggio dei pescatori, in modo che possano uscire in mare regolarmente del litorale per il mantenimento dell’equilibrio bio-marino naturale, e del turismo, per la gestione efficiente delle spiagge.

Obiettivo della tavola rotonda è appunto quello di proporre un piano per garantire il libero transito delle imbarcazioni nel porto canale di Rio Martino, con l’aiuto di alcuni esperti che dovranno farsi carico del progetto e renderlo stabile nel tempo. Parteciperanno Angelo Conte, presidente dell’associazione Latina città di borghi e di mare, Eros Mariucci, rappresentante della Cooperativa Pescatori Rio Martino, Sergio Cappucci, ricercatore Enea, Massimo Perin, responsabile regionale Assobalneari, Riccardo Destro, referente sindacato Italiani balneari, Alberto Riva, responsabile dipartimento sicurezza Fare Latina, Fabio Marconi, responsabile dipartimento ambiente Fare Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso di Rio Martino: i pescatori chiedono una soluzione urgente per 25 famiglie

LatinaToday è in caricamento