Precari Asl, Simeone e Forte: “Una proposta di legge unica per la stabilizzazione”

Questa la strada intrapresa dai due consiglieri pontini di Forza Italia e Pd: "Siamo soddisfatti; abbiamo dimostrato che quando l'obiettivo è unitario e non ci sono barriere ideologiche o di bandiera, i risultati si possono raggiungere"

Una proposta di legge unica per rimuovere gli ostacoli per la stabilizzazione dei precari della Asl. Questa la strada che hanno intrapreso in Regione i due consiglieri pontini, Giuseppe Simeone (Forza Italia) ed Enrico Forte (Pd). 

Oggi in commissione regionale “Politiche della salute e sanità” sono state analizzate le due proposte di legge avanzate secondo l’ordine temporale di presentazione, una il cui primo firmatario è il consigliere regionale Giuseppe Simeone, unitamente ai colleghi Aurigemma, Abbruzzese, Palozzi e Storace, e l’altra del consigliere del Pd, Enrico Forte. 

Dopo l’illustrazione delle due proposte di legge si è deciso di arrivare alla predisposizione di un unico testo che sarà redatto e ripresentato in commissione a giorni. 

Siamo soddisfatti – spiegano Simeone e Forte – perché in questo contesto abbiamo dimostrato che quando l’obiettivo è unitario e non ci sono barriere ideologiche o di bandiera, i risultati si possono raggiungere. Abbiamo preso atto di un’emergenza che, se non risolta, rischia di paralizzare la sanità e gli ospedali della provincia di Latina con irreparabili conseguenze a carico degli incolpevoli cittadini. 

Abbiamo posto davanti a tutto l’esigenza di rimuovere qualsiasi ostacolo alla stabilizzazione di medici, infermieri e tecnici che da dieci anni lavorano senza sosta nonostante l’incertezza sul loro futuro. Ogni azione oggi - proseguono i due consiglieri - deve essere mirata a rimuovere gli ostacoli normativi di natura regionale all’attuazione delle norme introdotte dal legislatore nazionale. 

Si tratta di un atto dovuto nei confronti di tutti i precari della Asl di Latina, e delle altre Asl del Lazio, che rischiano di essere ingiustamente esclusi dal processo di stabilizzazione previsto dal DPCM 6.3.2015 e di cui all’art 1, comma 543 della legge 208/2015”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Oggi i nostri ospedali, seppure nella fragilità del sistema sanitario in atto, garantiscono i livelli essenziali di assistenza (Lea), soprattutto grazie a chi, con abnegazione e dedizione, garantisce assistenza ai cittadini, sottoponendosi a turni massacranti, pur di garantire il diritto alla salute di un intero territorio. Un patrimonio di professionalità e di eccellenze che merita risposte rapide, efficaci e soprattutto risolutive. Il nostro obiettivo, anche oggi, è stato quello di fare in modo che la nuova proposta di legge sia definita nel più breve tempo possibile, per arrivare dopo l’esame in commissione, all’approvazione del consiglio regionale e dare finalmente il via alla stagione delle stabilizzazioni” concludono Simeone e Forte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento