rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

Prevenzione incendi e manutenzione terreni incolti: due ordinanze del sindaco Coletta

Con i due atti si invitano i cittadini ad effettuare interventi di pulizia e manutenzione nelle loro aree private e a compiere azioni che possano innescare incendi in vista della stagione più a rischio. Sanzioni da 500 euro per i trasgressori

Prevenzione incendi e manutenzione dei terreni incolti: due ordinanze sono state emanate dal sindaco di Latina, Damiano Coletta e pubblicate sull’Albo Pretorio. 

Con queste viene disposto che “i proprietari dei terreni incolti presenti sul territorio comunale provvedano ad effettuare interventi di pulizia e manutenzione nelle loro aree private e il divieto nelle zone boscate e cespugliate, nei pascoli e nei terreni coltivati o incolti di compiere azioni che possano innescare incendi in vista dell’approssimarsi del periodo ritenuto più a rischio per gli incendi boschivi (15 giugno-30 settembre)”.

Con i due atti il sindaco vuole ribadire quanto già previsto dal Regolamento comunale ricordando ai cittadini gli obblighi cui sono tenuti i proprietari dei lotti incolti e invitando questi ultimi alla cura della vegetazione presente nei loro terreni per scongiurare problemi di carattere igienico-sanitario, di degrado ambientale e il rischio incendi particolarmente elevato nel periodo estivo. 

In particolare l’ordinanza relativa alla manutenzione e pulizia dei lotti di terreno incolti invita “i proprietari di tali aree (in cui rientrano lotti inedificati o fabbricati in costruzione non ancora ultimati) a procedere con taglio dell’erba, regolazione delle siepi, taglio di radici e rami, rimozione dello sfalcio e dei rifiuti nel periodo dal 15 maggio al 15 ottobre”. La mancata osservanza di quanto prescritto farà scattare una multa di importo minimo pari a 500 euro. 

L’ordinanza con oggetto il rischio di incendi boschivi per l’anno 2017 vieta “altresì la combustione di residui vegetali, agricoli o forestali durante il periodo di massimo rischio e chiama enti e privati possessori di boschi, terreni agrari, prati, pascoli incolti ad evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi eseguendo una serie di interventi preventivi”. 

Anche in questo caso il mancato rispetto delle disposizioni sarà punito con sanzione da 500 euro, così come previsto dal vigente Regolamento di Polizia Urbana. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione incendi e manutenzione terreni incolti: due ordinanze del sindaco Coletta

LatinaToday è in caricamento