rotate-mobile
Politica

Protesta Anci, Di Giorgi: “Pronto a sforare il patto di stabilità”

Sindaco di Latina a Roma per la protesta organizzata dall’Anci. Due i motivi: lo sblocco dei pagamenti alle imprese e il patto di stabilità

È fermo sulle sue posizioni in sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che questa mattina ha preso parte alla manifestazione organizzata dall’Anci presso il teatro Capranica di Roma.

“Sono pronto anche io a sforare il patto di stabilità per il Comune di Latina se il Governo non garantirà lo sblocco dei pagamenti alle imprese”. Queste le parole del primo cittadino pontino al termine della manifestazione: presenti anche il presidente Nazionale dell’Anci Graziano Delrio e una folta delegazione di sindaci provenienti da tutta Italia.

“Sono due gli elementi su cui si basa la protesta promossa dall’Anci – continua il primo cittadino che è anche componente dell’assemblea nazionale dell’Anci –. Il primo è la richiesta dello sblocco dei pagamenti alle imprese da parte del governo; il secondo, il più importante, è la battaglia che da mesi stiamo conducendo contro il patto di stabilità”.

“L’Italia avrebbe tutti gli strumenti per modificare il patto di stabilità interno, senza essere vittima della rigidità dei parametri europei. È inammissibile, per esempio, che un Comune come Latina che è da considerarsi virtuoso rispetto ai suoi conti, debba invece essere ingabbiato senza poter contrarre mutui o fare spese di investimento pur avendone tutte le possibilità. Se non si riesce a comprendere tutto questo non si creano le condizioni affinché gli enti locali possano sostenere le imprese e l’intera comunità; da questo sblocco passa infatti la rinascita dell’Italia, delle imprese e delle città”.

Al termine dell’assemblea una delegazione dei sindaci è stata ricevuta dai Presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta Anci, Di Giorgi: “Pronto a sforare il patto di stabilità”

LatinaToday è in caricamento