rotate-mobile
L'iniziativa

“Salute mentale post Covid: giovani, bonus e psicologo di base”: se ne parla a Latina

Il convegno il 26 aprile al Circolo cittadino organizzato da Giovani Democratici, Latina Bene Comune e Partito Democratico

Salute mentale post Covid: giovani, bonus e psicologo di base”: questo il titolo del convegno organizzato da Giovani Democratici, Latina Bene Comune e Partito Democratico sulla figura dello psicologo di base.

L’incontro, aperto al pubblico, è in programma per le 17 di martedì 26 aprile presso il Circolo cittadino di Latina. Interverranno come relatori: Damiano Coletta (sindaco di Latina); Francesca Pierleoni (vicesindaco ed assessora al Welfare); Valeria Campagna (capogruppo e consigliera di Latina Bene Comune); Floriana Coletta (consigliera di Latina Bene Comune); Alessio D’Amato (assessore alla Sanità della Regione Lazio); Leonardo Majocchi (segretario e consigliere comunale Pd); Elettra Ortu La Barbera (segretaria Latina Bene Comune); Marilena Ponziani (psicologa); Andrea Vannucci (consigliere regionale Pd e responsabile Sanità Pd Toscana); Rete Studenti Medi ed Associazione Chiedimi Come Sto. A moderare, Viola De Marchis (presidente di Giovani Democratici) e Roberta Sottoriva (giornalista).

“Dopo la mozione approvata in Consiglio comunale – dichiarano Campagna, Coletta ed Ortu La Barbera – ci sembrava giusto organizzare un incontro pubblico che aiuti a sensibilizzare la città circa un argomento che, per noi, è di fondamentale importanza. La mozione dovrà dare immediato impulso all’introduzione dello psicologo di base. La strada presa è quella giusta: il Sindaco Damiano Coletta, in filo diretto con la Regione Lazio e con il Ministro Speranza, ha già preso in mano la questione. Siamo tutti concordi circa l’importanza del tema, dunque fiduciosi di poter andare fino in fondo. La politica può, e deve, lavorare affinché si introduca una figura accessibile che sarà in grado di intercettare un bisogno diffuso. Parallelamente a questo, però, dovremo anche portare avanti una campagna di informazione, educazione e prevenzione. Si spiega in tal modo, la decisione di organizzare questo convegno. Ringraziamo sentitamente le forze politiche, le associazioni e le professionalità che vi prenderanno parte e che apporteranno il loro prezioso contributo”.

“La pandemia – spiega Viola De Marchis - ha comportato effetti gravissimi sulla salute mentale di tutta la popolazione, in particolare dei giovani. La situazione è critica e gli aiuti sono ancora troppo pochi, nonostante i passi avanti che sono stati fatti. L’introduzione dello psicologo sarebbe una cosa davvero importante: la politica deve perseguire questa strada affinché si dia il giusto peso alla salute mentale. È per questo motivo che con i ragazzi e le ragazze di Giovani Democratici, insieme a PD ed LBC, abbiamo fortemente voluto che si tenesse un convegno di questo tipo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Salute mentale post Covid: giovani, bonus e psicologo di base”: se ne parla a Latina

LatinaToday è in caricamento