Elezioni amministrative e referendum: tutte le informazioni sul voto del 20 e 21 settembre

Elettori pontini chiamati alle urne per esprimersi sul referendum per il taglio dei parlamentari; a Fondi e Terracina si vota anche per l’elezione del sindaco. Tutto quello che c’è da sapere

Seggi aperti domenica 20 e lunedì 21 settembre anche nella provincia di Latina per il referendum costituzionale confermativo in materia di riduzione dei parlamentari, e nei comuni di Fondi e Terracina anche per le amministrative.

Amministrative e referendum: quando si vota

I seggi distribuiti su tutto il territorio pontino saranno aperti dalle 7 alle 23 di domenica 20 settembre e dalle 7 alle 15 di lunedì 21. Una volta completate le operazioni di voto, inizieranno quelle per lo scrutinio; nell’ordine si procederà prima a quello relativo alle elezioni politiche suppletive, poi a quello per il referendum confermativo e successivamente, senza interruzione, a quello relativo alle elezioni regionali. Lo scrutinio per le amministrative seguirà dalle 9 di martedì 22 settembre, dando la precedenza alle elezioni comunali e poi a quelle circoscrizionali.

Referendum sul taglio dei parlamentari

Con il referendum che taglia il numero dei parlamentari si chiede agli italiani se confermare o meno una legge di riforma costituzionale già approvata dal Parlamento. Questo il quesito: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?”. La cosiddetta "riforma Fraccaro”, taglia 345 poltrone in Parlamento; se il referendum confermasse la legge approvata, dalla prossima legislatura vi saranno 115 senatori in meno e 230 deputati in meno. Nel referendum confermativo non è previsto il quorum, quindi si procede al conteggio dei voti validamente espressi indipendentemente se abbia partecipato o meno alla consultazione la maggioranza degli aventi diritto.

Referendum sul taglio dei parlamentari: tutte le informazioni

Elezioni amministrative a Fondi e Terracina

Il 20 e 21 settembre i cittadini di Fondi e Terracina strano chiamati alle urne anche per l’elezione del sindaco e il rinnovo dei Consigli comunali. In corsa in entrambi i comuni ci sono 6 candidati a primo cittadino; 16 e 11 sono invece rispettivamente le liste presentate. Da sottolineare come in entrambi i comuni al primo turno il centrodestra si sia presentato diviso con Lega e Forza Ialia insieme ma senza FdI, che ha schierato in entrambi i casi un suo candidato.

A Fondi la sfida è fra Francesco Ciccone (lista Fondi Vera), Raniero De Filippis (Pd e lista Camminare Insieme), Giuseppe Manzo (Movimento 5 Stelle), Beniamino Maschietto - sindaco facente funzioni uscente dopo l’elezione di Salvatore De Meo al Parlamento Europeo - (Forza Italia, Lega, Democrazia Cristiana e le liste Io Si, Litorale & Sviluppo Fondano e Noi per Fondi), Giulio Mastrobattista (Fratelli d’Italia, lista Giulio Mastrobattista Sindaco e Patto per Fondi) e Luigi Parisella (liste Fondi Terra Nostra, La mia Fondi e Riscossa Fondana).

Elezioni a Fondi: candidati e liste

Sei i candidati sindaco anche a Terracina, il più grande comune al voto nel Lazio in questa tornata elettorale. La sfida è tra Antonio Cittarelli (Pd), Valentino Giuliani (Forza Italia, Lega e lista Valentino Giuliani Sindaco), Gianfranco Scissione (lista Scissione Sindaco), Gabriele Subiaco (Europa Verde Terracina) Roberta Tintari - sindaco facente funzioni uscente dopo l’elezione di Nicola Procaccini al Parlamento Europeo -(Cambiamo con Toti, Fratelli d’Italia, Insieme per Roberta Tintari Sindaco e Uniti e Liberi), e Piero Vanni (Movimento 5 Stelle).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Elezioni a Terracina: candidati e liste

Amministrative e Referendum: misure anti-Covid 19

Massima attenzione per il voto di domenica 20 e lunedì 21 settembre, condizionato inevitabilmente dall’emergenza coronavirus. Per prevenire il rischio di contagio e garantire il regolare svolgimento del procedimento elettorale, i ministri dell'Interno e della Salute hanno sottoscritto un protocollo sanitario e di sicurezza da applicare in occasione delle consultazioni. Diverse le misure che sono state adottate per l'allestimento e l'ingresso ai seggi: tra le altre cose, sono previsti accessi contingentati percorsi distinti di entrata e di uscita, distanziamento tra i componenti del seggio e tra questi e gli elettori. E obbligatorio l'uso della mascherina da parte degli elettori come anche per i presidenti e gli scrutatori di seggio.

Referendum e amministrative: le norme di prevenzione anti-covid

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento