rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Regione Lazio, il Consiglio approva la legge sulla riduzione della pressione fiscale

Ok in Aula alla proposta di legge “Misure per la riduzione della pressione fiscale e incremento del fondo speciale di parte corrente”. Vicepresidente Leodori: “Benifici per l’80% dei contribuenti”

Passa in Consiglio regionale del Lazio la legge sulla riduzione della pressione fiscale. L’Aula ha infatti approvato la proposta di legge “Misure per la riduzione della pressione fiscale e incremento del fondo speciale di parte corrente”, con cui viene aumentato a 296 milioni il “Fondo taglia tasse”, per la riduzione strutturale della pressione fiscale, rimodulando la spesa corrente per mitigare gli aumenti dei costi dell’energia e tutelare così i redditi più bassi.

“Con questo atto - spiega il vicepresidente Daniele Leodori - restiamo al fianco di famiglie e imprese del nostro territorio. Confermiamo, infatti, l’esenzione dall’addizionale Irpef per i redditi sotto i 35 mila euro e introduciamo un ‘Bonus Energia’ di 300 euro per la fascia di redditi tra i 35 mila e i 40 mila euro. Per quanto riguarda le imprese, invece, congeliamo l’applicazione, per molti settori della nostra economia, della maggiorazione dell’Irap

Prevediamo poi, dal 1 gennaio 2023, uno sconto del 5% sulla tassa automobilistica regionale. In questo momento di profonda incertezza - conclude Leodori - la Regione mette in campo una manovra fiscale redistribuiva che porterà benefici all’80% dei contribuenti del Lazio. Infine, grazie a questo testo, rafforziamo il nostro impegno a supporto della candidatura di Roma a Expo 2030, partecipando attivamente alla costituzione del comitato promotore”.

Soddisfazione dopo il voto è stato espresso dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, il pontino Giuseppe Simeone, per l’approvazione dell’emendamento per aumentare la riduzione del bollo auto per i cittadini che pagano entro il termine previsto. “Non posso che esprimere soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento che ho presentato alla proposta di legge con il quale chiedevo di introdurre una riduzione, pari al 10% rispetto al 5% preventivato dalla Regione Lazio nel 2023, a partire dall’annualità 2024, della tassa automobilistica per i contribuenti che effettuano il pagamento entro le scadenze previste. L’emendamento è stato approvato con riformulazione prevedendo che la riduzione venga applicata in modo progressivo con un incremento del 2,5% nell’annualità 2024 e un 2,5% ulteriore per il 2025. L’obiettivo è quello di incentivare i cittadini al pagamento di quella che viene definita la tassa più odiata. I dati dimostrano come solo il 35% dei cittadini del Lazio paghi nei tempi previsti il bollo auto. Aumentare la percentuale di riduzione significherebbe dare loro uno stimolo ad ottemperare e, allo stesso tempo, consentirebbe di incrementare le entrate della Regione” conclude Simeone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lazio, il Consiglio approva la legge sulla riduzione della pressione fiscale

LatinaToday è in caricamento