Rifiuti, dal Comune di Latina: “Non ci saranno aumenti in bolletta”

Approvati nelle commissioni Ambiente e Bilancio, riunite in seduta comune, il Piano economico e finanziario per il servizio di igiene urbana e le tariffe della Tari

E’ stato approvato nel corso della seduta comune di oggi, 15 marzo, delle commissioni Ambiente e Bilancio a Latina il Piano economico e finanziario per il servizio di igiene urbana del Comune. Ok anche alle tariffe della Tari, la tassa comunale sui rifiuti. Entrambe le delibere andranno poi in approvazione anche in consiglio comunale. Gli altri punti all’ordine del giorno relativi da ABC saranno invece discussi nella prossima seduta di lunedì.

Il Pef

In commissione erano presenti, oltre agli assessori Lessio e Proietti, anche gli uffici del settore Ambiente e Bilancio, il direttore generale di Abc Ascoli ed alcuni componenti del Cda dell’azienda speciale, i quali hanno spiegato che, seguendo determinate fasi e con l’ottenimento del mutuo da parte della Cassa depositi e prestiti, “per Latina sarà possibile toccare in autunno il picco del 36% di raccolta differenziata, arrivando così all’auspicato 31% per la fine del 2019 e mantenere lo stesso 36% per tutto il 2020, concludendo così il prossimo anno con una nuova base dalla quale avanzare”. Cosa è cambiato rispetto a poche settimane fa, quando lo stesso direttore Ascoli disse che per Latina il 2019 poteva chiudersi con il 31 per cento? “La risposta - spiega in una nota Lbc - è negli 850mila euro di investimenti contenuti all’interno del Pef e dai circa 300mila euro che il capoluogo ha ottenuto dall’ente Provincia, vincendo un bando per l’implementazione della raccolta differenziata. Ad oggi ABC ha un contratto di circa 13 milioni che copre i costi attraverso i ricavi, a cui dovrà aggiungersi la nuova sottoscrizione contrattuale per gli ulteriori fondi da impiegare”. 

“L’obiettivo, come ha anche sottolineato l’assessore Lessio in commissione – spiega il presidente Dario Bellini – è ridurre progressivamente la produzione di rifiuti in città. Attraverso un’opera di sensibilizzazione continua, con l’avvio del porta a porta per le ulteriori 40mila utenze urbane e con l’apertura dell’isola ecologica di Via Massaro. L’obiettivo è a porta di mano, bisogna impegnarci tutti come cittadini per raggiungerlo rispettando le regole, ma soprattutto l’ambiente che ci circonda. In questo senso i vertici di Abc hanno garantito che da parte delle guardie ambientali dell’azienda speciale, dalla prossima settimana, partirà un’azione di controllo dei conferimenti e di contrasto all’abbandono dei rifiuti nei quartieri più critici della città e che saranno elevate le prime sanzioni a chi sporca”.

La Tari

Riguardo alla Tari, non ci saranno aumenti in bolletta. “Il Pef si chiude con una lieve diminuzione rispetto allo scorso anno - proseguono da Latina Bene Comune -: il piano è in linea con le previsioni e con gli investimenti e l’ulteriore dato positivo sta nella sua riduzione per il secondo anno di seguito, quest’anno addirittura nonostante l’aumento dell’aliquota regionale. Per abbassarlo ulteriormente, come ha sottolineato Lessio, sarà necessario ridurre la quantità di indifferenziato: per questo servono appunto più controlli e l’ampliamento del porta a porta. Il fatto di essere riusciti a non aumentare la Tari nonostante l’aumento della tariffa regionale ed il progressivo aumento della produzione di rifiuti da parte della popolazione (registrato sia a livello nazionale che locale), è soprattutto grazie all’impegno e al lavoro svolto da Abc”.

La sentenza del Consiglio di Stato

Nel corso della Commissione è stato affrontato anche il caso relativo alla sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso della società De Vizia per l’annullamento del bando di gara europeo indetto in epoca commissariale e poi fermato dall’attuale amministrazione comunale. “Ad oggi non è a rischio la continuità del servizio da parte di Abc - assicurano da Latina Bene Comune -, ma sarà cura dell’azienda speciale approfondire i termini della questione attraverso i propri legali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento