Politica

Tia: un Consiglio per la presa in carico della bollettazione

La seduta straordinaria per studiare la possibilità di prendere in carica da parte del comune la tassa sui rifiuti per gli anni 2006/2009, come fatto con la riscossione della Tia del 2010

Era stata annunciata nei giorni scorsi e si è tenuta questa mattina la seduta monotematica del Consiglio comunale a Latina. Al centro la discussione per la delibera in merito alla ripresa in carico da parte del Comune della riscossione della Tia per gli anni 2006-2009, dopo che già il Comune aveva ripreso in carico la riscossione della Tia del 2010.

La delibera è stata depositata ieri mattina in Commissione per la presa visione da parte dei commissari i quali - nel corso della seduta e alla presenza anche dell’avv. Giacomo Mignano, in rappresentanza del CDA di Latina Ambiente  e dei rappresentanti dell’avvocatura e dell’ufficio finanze del Comune - hanno chiesto al presidente Chiarato di farsi garante di due aspetti: verificare a chi spetti la competenza di emettere l’atto di presa in carico della Tia 2006-2009; verificare se fosse necessario il parere dei revisori dei conti sull’atto.

La Commissione bilancio è stata quindi nuovamente convocata per questa mattina e il segretario generale ha affermato che aveva avuto modo di accertare che la competenza dell’atto per la presa in carico della Tia spetta alla dirigenza del settore, senza necessità di approvare una delibera di Consiglio comunale.

Nella successiva seduta del Consiglio comunale, dopo aver ascoltato la relazione del segretario comunale sono stati rimessi gli atti agli uffici comunali che predisporranno l’apposito documento.

“Sia in Commissione sia in Consiglio – afferma il presidente della Commissione bilancio Gianni Chiarato – è emersa netta la volontà di tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, di fare in modo che il Comune riprenda in carico la Tia degli anni 2006-2009. Sul principio, quindi, siamo tutti d’accordo, restava da definire l’aspetto tecnico della vicenda demandata agli uffici. Sarò garante, insieme al sindaco, di tutti i gruppi consiliari circa la puntualità, nella forme e nei contenuti, dell’atto gestionale che è in corso di predisposizione da parte degli uffici comunali”.                                                                                        

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tia: un Consiglio per la presa in carico della bollettazione

LatinaToday è in caricamento