Rifiuti, porta a porta dall’autunno. Bellini: “In 18 mesi il raggiungimento di tutte le utenze”

Il punto dell’assessore all’Ambiente del Comune di Latina: “Verso un servizio di raccolta e gestione dei rifiuti in linea con le aspettative della città”

Assessore Dario Bellini

Partenza della raccolta differenziata porta a porta prevista per il prossimo autunno da Latina Scalo, Borgo San Michele e Borgo Piave. Poi con quattro step di quattro mesi ciascuno si punta a coprire tutti gli altri quartieri e i borghi senza interruzioni, prevedendo il raggiungimento di tutte le utenze del territorio in sedici/diciotto mesi. Il punto dell’assessore all’Ambiente Dario Bellini dopo l’ultima Commissione in Comune. 

“Lo scopo che abbiamo posto sin dall’inizio del mandato sindacale è arrivare con il porta a porta spinto, per servire il vasto territorio del Comune, facendo al meglio la differenziata esattamente come ci viene chiesta dalle linee guida europee e dall’agenda 2030, reintroducendo poi il materiale raccolto nei circuiti di lavorazione. Non possiamo più aspettare - ha detto l’assessore Bellini -. Portare avanti in questa fase i bandi per l’acquisto di mezzi e servizi oltre che legittimo dal punto di vista giuridico, è anche fondamentale per il rispetto dei tempi. L’obiettivo è arrivare ad un servizio di raccolta e gestione dei rifiuti in linea con le aspettative della città. E non possiamo ignorare il fatto che senza investimenti, tutto ciò non sarebbe stato possibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stato un lungo iter di giustizia amministrativa, tra il Tar a più riprese e il Consiglio di Stato. Abbiamo avuto ragione rispetto all’impostazione data e la decisione della Provincia di Latina, con il suo finanziamento a fondo perduto, e quello della Cassa Depositi e Prestiti, con il mutuo concesso, stanno lì a testimoniare come la nostra Azienda Speciale sia un’azienda seria, con i conti in ordine e un piano industriale concreto e sostenibile. Adesso tocca a noi cittadini, con il nostro impegno, far compiere alla nostra città il passo decisivo verso una gestione intelligente ed ecologica dei rifiuti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus, mascherine obbligatorie anche a Latina: l’ordinanza del sindaco Coletta

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento