rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Raccolta di rifiuti porta a porta, Abc: “Risultati oltre le attese”. Differenziata al 77,3%

A due mesi dal lancio del nuovo servizio un bilancio dei dati raggiunti. Forte crescita della frazione umida, oltre 150 kg ad abitante, 1.000 compostiere consegnate

Un bilancio dei risultati ottenuti a due mesi dall’avvio del nuovo servizio di raccolta porta a porta in alcune zone di Latina è stato fatto oggi nel corso di una diretta Facebook a cui hanno preso parte il sindaco Damiano Coletta, l’assessore all’Ambiente Dario Bellini, e per l’Azienda Abc  il presidente del CdA Gustavo Giorgi e il direttore generale Silvio Ascoli.

I dati raccolti riguardano, in particolare, l’intero mese di aprile con il servizio a regime dallo scorso 15 marzo nelle zone di Latina Scalo, Borgo Piave, Borgo San Michele e Borgo Faiti. Dati, quindi, parziali ma, è stato spiegato, “significativi perché relativi ad un intero mese e assestati su un’ampia base di popolazione, senza l’interferenza degli inevitabili problemi iniziali delle prime due settimane di marzo”. Dati che, seppur parziali e soggetti a potenziali assestamenti, però “dimostrano chiaramente il risultato molto positivo raggiunto già nel mese di aprile. Una conferma che i servizi di raccolta porta a porta, se ben progettati e adeguatamente promossi, creano le condizioni strutturali per una gestione sostenibile del ciclo urbano dei rifiuti, privilegiando il recupero rispetto allo smaltimento”.

Porta a porta: i risultati dopo due mesi

Per quanto riguarda la raccolta differenziata passa dal 29,9% al 77,3%, con una crescita di 47,4 punti percentuali ben oltre l’obiettivo dichiarato del 70%. Un segnale che, anche se necessario aspettare i prossimi mesi per verificare gli eventuali assestamenti, da Abc viene definito buono, a conferma anche della positiva adesione di tutta la popolazione.

porta_porta_dati_conferenza_21_05_21_1-2

Cala significativamente, invece, la produzione di rifiuti, in linea con il Piano Industriale che prevede di passare su base annua, dai 540,64 kg per abitante del 2020 a 493,22 kg, con 47 kg in meno ad abitante. In riduzione anche il dato del rifiuto secco non riciclabile che nel 2020 è stato pari a 379 kg per abitante, mentre nel primo step è sceso a 112 kg, dal 70% al 22,7% dei rifiuti complessivi. “Significa - sono le previsioni - che con il servizio a regime, il prossimo anno, ogni abitante di Latina ridurrà il proprio impatto ambientale in modo rilevante”.

La frazione umida triplica, passando dal 10,7% al 30,7%, con 6,7 punti oltre le previsioni. “Un terzo dei rifiuti prodotti, 151 kg a persona, invece di finire in discarica, con le conseguente produzione di gas climalteranti, viene destinato ad impianti di compostaggio per produrre compost di qualità finalizzato a contrastare l’impoverimento dei suoli e a ridurre l’utilizzo di concimi chimici”.

Rispetto agli obiettivi del Piano Industriale, poi, si registra una minore raccolta di carta e cartone, un dato probabilmente influenzato dalla chiusura provvisoria di molte attività commerciali e produttive causato dalla pandemia, ma che si prevede di vedere in ripresa già dai prossimi mesi. Infine sono state consegnate circa 1.000 compostiere; l’obiettivo per tutto il territorio comunale è di distribuirne 3.310; "vedremo - concludono da Abc - se il trend continuerà ad essere così positivo con l’attivazione dei prossimi lotti".

porta_porta_dati_conferenza_21_05_21-2

Soddisfazione è stata quindi espressa dall'Azienda “per il risultato positivo raggiunto finora, sia dal punto di vista della quantità che della qualità dei conferimenti; un importante risultato ottenuto grazie alla collaborazione e al senso civico dei cittadini coinvolti in questa prima fase di cambiamento”.

I commenti

"C’è grande soddisfazione – ha dichiarato il sindaco Damiano Coletta – perché i numeri ci dicono in maniera netta che è stata superata ogni rosea aspettativa. Ringrazio i cittadini delle aree interessate dal nuovo metodo di raccolta e mi complimento con loro per l’attenzione dimostrata e per la prontezza con cui hanno recepito i suggerimenti di ABC e gestito qualche fisiologico momento di disagio, come inevitabilmente avviene di fronte a un cambiamento simile. C’è consapevolezza dell’occasione che la città può cogliere grazie al porta a porta e dei benefici che verranno. Faccio inoltre i complimenti a tutti i lavoratori di ABC, che con orgoglio sono diventati protagonisti di un passaggio epocale per Latina, al management dell’Azienda speciale e all’Assessore Bellini. Ognuno ha saputo interpretare al meglio il proprio ruolo garantendo sempre il massimo impegno per il bene comune».

"Il 77,3% è una cifra per certi versi anche sorprendente, che dimostra quanto fosse pronto il territorio a confrontarsi con questo nuovo metodo di raccolta - ha deeto l'assessore all'Ambiente Dario Bellini -. Tutte le preoccupazioni iniziali, tra l’altro comprensibili, si sono ben presto dissipate lasciando spazio alla fiducia. Faccio i miei complimenti ad ABC che sta dimostrando di essere un’azienda efficiente e affidabile anche dal punto di vista della gestione di un passaggio così delicato. Siamo solo all’inizio ma c’è già la consapevolezza di aver imboccato la strada giusta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta di rifiuti porta a porta, Abc: “Risultati oltre le attese”. Differenziata al 77,3%

LatinaToday è in caricamento