Lunedì, 25 Ottobre 2021
Politica

Province, Medici e gli altri presidenti: “Rivedere la riforma. Piena funzionalità agli enti”

"Le Province: ripensare gli enti per ricostruire i territori", il tema della riunione che si è tenuta a Viterbo. L'appello dei presidenti e dell’Upi

Rivedere la riforma degli Enti provinciali: questo quanto emerso nel corso dell'incontro "Le Province: ripensare gli enti per ricostruire i territori" che nei giorni scorsi si è svolto a Viterbo e ha visto partecipare anche il presidente della Provincia di Latuna, Carlo Medici.

"A quattro anni dall’entrata in vigore dalla Riforma delle Province è urgente un intervento di revisione profonda della riforma sul piano istituzionale, organizzativo ed economico, per tornare a garantire la piena funzionalità degli enti". Nel corso dell'incontro il presidente Medici ha voluto portare la sua testimonianza, come aveva già fatto a Bergamo nel mese di giugno nelle due giornate che l’Upi ha dedicato al confronto sugli interventi urgenti sull’assetto istituzionale delle Province e sull’emergenza finanziaria ancora non risolta.

Tra i prossimi mesi di ottobre e gennaio scadrà il mandato di 48 presidenti di Provincia e di 70 Consigli provinciali su 76 Province delle Regioni a Statuto Ordinario. "Nell’ottica di un immediato riequilibrio del sistema occorre la proroga degli organi dei mandati dei Presidenti di Provincia e dei Consigli in scadenza fino al gennaio 2019, in attesa di una disciplina organica sul sistema elettorale delle Province, in linea con la Costituzione".

Insomma, il presidente Medici assieme agli altri presidenti delle Province e allo stesso presidente dell’Upi Achille Variati chiedono ad alta voce che "si riconduca a piena coerenza l’assetto ordinamentale delle Province con le disposizioni costituzionali e con i principi della Carta europea delle autonomie locali per poter tornare ad assicurare autonomia finanziaria e risorse per i servizi ai cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Province, Medici e gli altri presidenti: “Rivedere la riforma. Piena funzionalità agli enti”

LatinaToday è in caricamento