rotate-mobile
Politica

Roma-Latina, Valiani (Ugl): “La firma del nuovo progetto solo una trovata elettorale”

Duro il commento del segretario regionale dell’Ugl Lazio dopo la sottoscrizione dell’accordo per l’aggiornamento progettuale tra Ministero delle Infrastrutture e la Regione: “Parti sociali e datoriali tagliate fuori”

Critico il sindaco dell’Ugl sulla firma dell’accordo di aggiornamento del progetto del Corridoio Intermodale Roma-Latina che c’è stato ieri in Prefettura tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e la Regione Lazio. “Ci auguriamo non sia l’ennesima trovata elettorale da parte del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha firmato il progetto della Roma-Latina ma, purtroppo, temiamo sia proprio così” commenta il segretario regionale dell’Ugl Lazio Armando Valiani.

“Quello che ci lascia perplessi – commenta ancora Valiani – è che al tavolo c’era soltanto la politica. Del tutto assenti i sindacati, le associazioni datoriali e tutti coloro che per anni hanno dato battaglia affinché questa importante infrastruttura venisse effettivamente realizzata. Come UGL – ricorda il Segretario Regionale – abbiamo numerose volte sollecitato le istituzioni ritenendo la Roma-Latina necessaria per la ripresa economica di un territorio che soffre da anni ormai”.

“A fronte di parole a cui non seguiranno fatti – sottolinea infine il sindacalista – a rimetterci sono gli abitanti di Latina e provincia e le aziende del territorio che sulla Roma-Latina puntano molto. Quella pontina è una provincia abbandonata che ha bisogno di molto altro, ad esempio di una linea ferroviaria, e di altre infrastrutture per non essere tagliate fuori, come accade oggi, realtà importanti quali Gaeta e Formia e, in generale, in tutto il basso Lazio”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Latina, Valiani (Ugl): “La firma del nuovo progetto solo una trovata elettorale”

LatinaToday è in caricamento