menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma-Latina e Cisterna-Valmontone: project review approvato in Regione

Via libera della Giunta. Assessore Alessandri: “Il provvedimento riduce il consumo di suolo, razionalizza gli investimenti, riduce pedaggio”

Sono stati approvati oggi, venerdì 11 dicembre, dalla Giunta della Regione Lazio l’analisi di fattibilità e il project review del corridoio intermodale Roma-Latina e del collegamento Cisterna-Valmontone. A darne notizia attraverso una nota l’assessore regionale ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità Mauro Alessandri.

“Al documento approvato oggi in Giunta - spiega Alessandri - è necessario premettere che come assessorato ho più volte incontrato le parti interessate, dai Sindaci del territorio ai Comitati ribadendo da una parte la necessità delle due opere e l’attenzione posta su di esse dalla Regione, dall’altra l’opportunità di una revisione del progetto. Il provvedimento è frutto del lavoro del Tavolo Tecnico costituito da Regione Lazio, Ministero, ANAS e Autostrade del Lazio e persegue tre obbiettivi: minor consumo di suolo, razionalizzazione degli investimenti suddividendo ogni fase dell’opera in lotti funzionali, riduzione dei costi di realizzazione per contenere le tariffe di pedaggio”.

“Le due opere, come ribadito anche dalla Ministra De Micheli pochi giorni fa - aggiunge l’assessore regionale -, rimangono prioritarie per il Governo e per la Regione Lazio. Per l’autostrada Roma-Latina è stato individuato un percorso normativo e amministrativo che non richiede commissariamento e nei giorni scorsi si è costituito il consiglio di amministrazione della nuova società autostradale, con soci Anas e Regione Lazio, che provvederà alla realizzazione dell’opera. La bretella Cisterna-Valmontone sarà invece commissariata secondo quanto previsto dal decreto Semplificazioni per le infrastrutture complesse sotto il profilo progettuale e con particolari difficoltà sotto i profili dell’esecutività o criticità delle procedure tecnico-amministrative. – conclude l’assessore regionale -  Concordiamo inoltre con la decisione del MIT di scorporare le due opere, decisione che eviterebbe l’applicazione di un pedaggio sulla Cisterna-Valmontone che, a questo punto, si qualificherebbe non più come arteria autostradale ma come superstrada.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento